#BESOCIAL

biopic jesse owens biografiaProprio ieri vi abbiamo parlato del vicino Biografilm Festival, dedicato ai titoli biografici, ebbene oggi nuove informazioni giungono proprio a riguardo di una figura storica che si vedrà protagonista di ben tre pellicola.

Il personaggio in questione è Jesse Owens, leggenda olimpica che vinse quattro medaglie d’oro ai giochi del 1936 a Berlino, distruggendo il mito della supremazia ariana millantata da Hitler.

  • Il primo progetto in cantiere è intitolato “Race” e doveva vedere protagonista John Boyega; l’attore è stato tuttavia costretto ad abbandonare il ruolo a causa dei suoi impegni sul set di “Star Wars: Episode VII”. Secondo The Wrap la produzione potrebbe aver trovato un sostituto in Stephan James, con pochi ruoli importanti alle spalle, visto in TV in serie come “Cracked” e nel film “12 volte Natale”. A dirigere il titolo sarà Stephen Hopkins (“Predator 2”, 1990; “I segni del male”, 2007).
biopic jesse owens biografia
Stephan James
  • Secondo Deadline anche Anthony Mackie (annunciato pochi giorni fa come protagonista di un’altra biografia, stavolta dedicata a Jimi Hendrix) “vorrebbe assolutamente interpretare Jesse Owens” e sta mettendo insieme un progetto appassionato di modo che il suo sogno possa realizzarsi. Mackie ricopre le vesti di produttore assieme a Jason Spire e Jamie Linden (sceneggiatore di “We Are Marshall”, 2006) e ha supervisionato lo script realizzato da George Olson, che si concentra sugli eventi che hanno preceduto le Olimpiadi del 1936. Il progetto verrà mostrato ai distributori molto presto.
biopic jesse owens biografia
Anthony Mackie
  • Come se non bastasse, è presente un terzo titolo dedicato a Owens e sarà firmato dalla onnipresente Disney. Il film doveva essere originariamente diretto da Antoine Fuqua (“Attacco al potere – Olympus has Fallen” nel 2013 e prossimamente nei cinema con “The Equalizer”, con Denzel Washington protagonista), ma l’agenda del regista sembra essersi improvvisamente riempita e dunque è in dubbio la sua partecipazione alla pellicola, che si baserà su una sceneggiatura scritta da David Seidler (nel 2011 premio Oscar per la miglior sceneggiatura originale con “Il discorso del Re”). Il lavoro è basato sul libro “Triumph: The Untold Story of Jesse Owens and Hitler’s Olympics” di Jeremy Schaap. Di seguito la sinossi:

Alle Olimpiadi del 1936, su uno sfondo di svastiche e soldati d’assalto in marcia, un afro-americano, figlio di un mezzadro, vinse in modo sconvolgente quattro medaglie d’oro e dimostrò da solo che il mito della supremazia ariana di Hitler era una bugia. La storia di Jesse Owens ai giochi di Berlino è una di quelle prestazioni atletiche che trascendono lo sport. È inoltre l’intima e complessa storia del coraggio di un uomo straordinario. Facendo affidamento sull’accesso alla famiglia Owens, finora mai concesso, su interviste mai pubblicate e un’approfondita ricerca negli archivi, Jeremy Schaap ci trasporta in Germania e ci racconta la drammatica storia di Owens e dei suoi compagni atleti nella competizione denominata “le Olimpiadi Naziste”.

L’atleta, deceduto nel 1980, tornerà dunque in vita in ben tre pellicole, tutte sicuramente differenti una dall’altra nell’impostazione e nel modo di raccontare le vicende di Owens. I progetti sono tutti in fase di pre-produzione ed è dunque difficile prevederne una data d’uscita, ma nel caso dovessero essere rilasciati tutti in un arco di tempo ravvicinato, avremo sicuramente davanti un anno all’insegna dello sport, un anno all’insegna di Jesse Owens.

#BESOCIAL