#BESOCIAL
Daniel-Craig-james-bond

Daniel-Craig-james-bondEssere James Bond porta parecchi onori, ma anche oneri che, al quarto film, possono diventare insostenibili. Daniel Craig non ha nascosto la sua riluttanza nel vestire nuovamente i panni di 007 dopo Spectre, sebbene anche lui abbia più volte ritrattato.

Il destino dell’agente segreto rimarrebbe dunque in bilico, ma i produttori della saga sembrano invece più sicuri e pensano di avere assicurato Daniel Craig almeno per il prossimo James Bond.

Il produttore Michael G. Wilson, che ha lavorato con Craig sin dalla sua prima avventura in Casino Royale, ha dichiarato al Mirror:

“Pensiamo di averlo [per un altro film] ma non abbiamo un contratto.”

Daniel-Craig-james-bond
Da sinistra: il regista Sam Mendes, i produttori Michael G. Wilson e Barbara Broccoli, Daniel Craig

A confermare l’affermazione sarebbe anche una fonte interna della produzione, la quale ha commentato al giornale che Daniel è stato un enorme successo come 007 ed è amato dai fan, perciò non andrà da nessuna parte per il momento.”

La fonte ha continuato spiegando che “i registi sanno che sarebbero folli a sostituirlo ora che è così popolare. Quasi certamente sarà Bond ancora una volta.”

Se così fosse, i produttori di James Bond potrebbero dormire sonni tranquilli per i prossimi tre anni, sapendo di poter continuare sulla strada che finora ha premiato l’incarnazione di Craig, nonostante l’ultimo Spectre non abbia esattamente soddisfatto le aspettative generali.

La domanda, alla fine, rimane sempre quella. Cosa penserà veramente Daniel Craig riguardo la possibilità di fare un altro James Bond? Con Spectre nelle sale da pochi giorni, probabilmente è troppo presto per avere una risposta attendibile.

#BESOCIAL