Cannes-2015-matteo-garroneSi è aperta ufficialmente ieri sera la 68esima edizione del Festival di Cannes, che quest’anno vede protagonista anche l’Italia nel trio Garrone-Sorrentino-Moretti. La cerimonia, tenutasi ieri sera nel Palazzo del Festival, ha visto la proiezione del primo film fuori concorso, La Tete Haute scritto e diretto dalla regista Emanuelle Bercot, che racconta la storia di un ragazzo dalla testa calda, predestinato perché cresciuto senza un padre, con una madre un po’ irresponsabile, tra furti, tutori e udienze davanti ad un giudice minorile interpretata da Catherine Deneuve, simbolo del cinema francese. Film che sembra ripercorrere le tracce già viste di Boyhood ma che finisce per prendere una strada completamente diversa, insieme al protagonista Malony, grazie anche alle persone che lo circondano. Il lavoro della Bercot ha già diviso la critica in due, critica che tra l’altro accusa il festival di essere diventato troppo”globalizzato ” e troppo inglese. Immancabile ovviamente la sfilata delle star sulla Croisette, red carpet più esclusivo al mondo che nulla ha da invidiare a quello degli Oscar. Presenti sulla passerella della Provenza gli attori del film fuori concorso, una bellissima Natalie Portman in rosso e la giuria formata da i fratelli Cohen, Jacke Gyllenhaal, Guillermo del Toro, Xavier Dolan, Sophie MarceauSienna Myller e Rossi de Palma; l’attrice premio Oscar Julianne Moore ha poi dato il via presentando il film della Bercot. Oggi però primo accenno d’Italia, è infatti il giorno di Matteo Garrone e del suo Il racconto dei Racconti – Tale of Tales, film in toni fiabeschi con Salma Hayek. Il regista agguerrito, a cui sembra non bastare la partecipazione e basta, potrebbe avere la possibilità di portare a casa una Palma? Staremo a vedere, le chance bisogna giocarsele tutte.

#BESOCIAL