Godzilla avrà una mostruosa compagnia nel nuovo film

Nuovo mostro e nuovo trailer per GodzillaDopo la presentazione del poster del nuovo film “Godzilla”, elaborato dallo studio Mondo e di cui abbiamo già pubblicato la notizia, ad Austin (Texas), in occasione del South by Southwest (SXSW), festival di musica e cinema, è stata proiettata un’edizione restaurata dell’originale “Gojira” del 1954.

Il pubblico però è rimasto piacevolmente sorpreso quando, a fine proiezione, sono stati mostrati in anteprima alcuni minuti della nuova trasposizione.

La scena è stata descritta in tale modo da Drew McWeeny, inviato di HitFix:

“La sequenza mostra un momento chiave del film, circa a pagina 40 della sceneggiatura, rappresentando la prima vera apparizione di Godzilla. La clip  si apre alle Hawaii, dove un team militare ha appena rintracciato un mostro chiamato Hokmuto, che si nutre di sottomarini nucleari.

Del team fa parte anche il personaggio interpretato da Ken Watanabe, che nota per primo il mostro avvicinarsi alla portaerei USS Harry Truman. La presenza di qualcosa di misterioso nell’acqua non sfugge nemmeno ai turisti raccolti sulla spiaggia, incuriositi dalla presenza dei militari.

Nella scena appare anche Ford (Aaron Taylor-Johnson), che mentre si allontana dall’aeroporto a bordo di una monorotaia, si accorge preoccupato della massiccia presenza militare, preoccupazione che si trasforma in terrore quando la forza distruttiva di Hokmuto finisce per causare uno tsunami.

Seguono dei momenti che già si erano mostrati nel’ultimo trailer del film, in cui si scorgono parti della creatura, una coda e la schiena.

Appena lo tsunami si infrange nel centro di Honolulu, Hokmuto arriva all’aeroporto e distrugge la ferrovia della monorotaia. Ford riesce a salvare Ichiro, un bambino giapponese anche lui a bordo del treno, mentre la creatura inizia a distruggere la pista dell’aeroporto. Una bellissima inquadratura da dietro i pannelli di vetro dell’aeroporto ci mostra la creatura mentre causa il panico tra gli aerei. A questo punto la telecamera si ferma e vediamo finalmente due enormi piedi entrare nell’inquadratura sovrastando la figura di Hokmuto, si tratta di Godzilla.

La scena si conclude con una panoramica che mostra il lucertolone in tutta la sua grandezza, mentre lancia il terrificante ruggito di battaglia; Hokmuto risponde con uno stridore acuto, accettando la sfida, ed è proprio quando lo scontro sta ormai per iniziare che la sequenza si conclude.”

Mc Weeney si è detto entusiasta del design di Godzilla, capace di evocare tutte le sue precedenti incarnazioni e di farlo sembrare un essere vivo e pulsante. Hokmuto si presenta invece come una creatura insettoide, più piccolo del mostro che dà il titolo al film, ma non per questo da sottovalutare; sembra infatti che molti segreti che lo riguardano debbano essere ancora rivelati.

C’è però da dire che Quint, inviato di AICN,  ha descritto l’atmosfera della sequenza “molto simile a quella di “The Impossible” (2012, di Juan Antonio Bayona), si ha più la sensazione di vedere un film su un disastro naturale, piuttosto che su dei mostri giganti”, sottolineando comunque il suo apprezzamento per la pellicola di Bayona.

In caso questa clip dovesse venire in futuro diffusa sul web, non mancheremo all’appello. E per chiunque si stia rammaricando per non aver potuto fare un salto ad Austin, e coloro che non l’avessero ancora visionato, vi consoliamo riproponendo il trailer in lingua italiana del film, che arriverà da noi il 15 maggio, diretto da Gareth Edwards e che vede tra gli interpreti principali Bryan CranstonAaron Taylor-Johnson, Ken Watanabe e Elizabeth Olsen.

No Comments Yet

Comments are closed