#BESOCIAL

Mediterraneo Film FestivalDall’8 al 12 ottobre ottobre si svolgerà a Carbonia, in Sardegna, il settimo Mediterraneo Film Festival.

La rassegna cinematografica si svolgerà nell’arco di cinque giorni, i quali saranno costellati da proiezioni, mostre, concerti e incontri. Il filo conduttore della manifestazione quest’anno sarà il tema del lavoro e della migrazione, che vedrà accanto alla rassegna vera e propria il concorso Cinema, Lavoro e Migrazione, con 12 finalisti che si aggiudicheranno i tre premi assegnati dalle tre giurie.

“Il tema della rassegna si riflette anche nelle scelte cinematografiche” – sottolinea Paolo Serra, direttore del Centro Servizi Culturali Carbonia-Iglesias della Società Umanitaria che organizza la rassegna in collaborazione con la Cineteca sarda – “sabato ci sarà un incontro tra gli operai Alcoa in presidio permanente davanti all’azienda e Felice Farina, regista del film ‘Patria’ che nella scena iniziale si è ispirato alla loro lotta. La manifestazione è ospitata, non a caso, a Carbonia, simbolo del dramma del lavoro e della lotta per la sopravvivenza e la riaffermazione della propria dignità e i propri diritti”.

Quest’anno la manifestazione vedrà come ospiti attori italiani del calibro di Claudia Gerini, Valeria Solarino, Francesco Pannofino e la regista Marina Spada. Inoltre saranno presenti alla kermesse i registi iraniani Arash e Arman Riahicol.

Una cinque giorni che si presenta come una manifestazione all’insegna della cultura cinematografica e con il senso forte del diritto del lavoro e delle difficoltà di chi è costretto a emigrare alla ricerca di un’occupazione, tema mai così caldo in un paese come il nostro che presenta un altissimo tasso di disoccupazione giovanile.

A cura di Marco Minei.

#BESOCIAL