SHARE
box-office-italia-pets-vita-da-animali

box-office-italia-pets-vita-da-animaliOrmai sembra superfluo dirlo, ma quando scende in campo l’animazione, è difficile per gli altri film competere al Box Office Italia, e l’uscita di Pets – Vita da animali ne è l’ennesima dimostrazione.

Il film della Illumination Entertainment (la casa dei Minions, per intenderci) ha portato sullo schermo la vita segreta dei nostri amici a quattro (o due) zampe riservandosi un esordio di €4.579.330. Circa un milione in meno dell’incasso di apertura registrato da Alla ricerca di Dory, che godeva tuttavia di una partenza favorita grazie all’affetto del pubblico per la precedente storia del pesciolino Nemo.

Con un sorpasso a sorpresa, salta al secondo posto Café Society. Il nuovo film di Woody Allen, che settimana scorsa aveva debuttato al terzo gradino del podio, ha tenuto bene ed è riuscito fare bottino di altri €910.633, facendo salire il proprio totale a €2.518.879.

Dopo tre week-end in vetta, comincia a perdere quota Alla ricerca di Dory. Il sequel Pixar registra comunque un ottimo €842.326, toccando così il complessivo nostrano di €14.152.078, che ha contribuito a fargli superare il miliardo di dollari in tutto il mondo.

Rispetto a sette giorni fa, rimane stabile in quarta posizione Bridget Jones’s Baby. Il terzo episodio sulla reporter innamorata interpretata da Renée Zellweger, alla sua terza settimana nelle sale italiane, porta a casa ulteriori €787.752. Il discreto totale è al momento di €4.999.594.

Esordio al quinto posto per Mine, produzione americana scritta e diretta dal duo italiano composto da Fabio Guaglione e Fabio Resinaro. Incentrato su un soldato che deve resistere 48 ore nel deserto con un piede sopra una mina innescata (il produttore è lo stesso di Buried – Sepolto), il film con protagonista Armie Hammer inizia la sua gara al botteghino italiano con €598.574, di cui 597.342 nel solo week-end.

SHARE