Spy – La nuova commedia di Paul Feig colpisce il SXSW Festival

Locandina-Spy-Paul-Feig

L’edizione 2015 del South by Southwest (SXSW) Festival ha accolto con calore uno dei suoi protagonisti, cioè un inedito film di Paul Feig (il quale sta facendo parlare di sé anche per la sua idea di un Ghostbusters interamente al femminile, atteso per il 2016). Si tratta di Spy, un action movie a metà tra spionaggio e commedia. Più che ricco il suo cast: Melissa McCarthy (alla 4° collaborazione con Feig, considerando anche il prossimo Ghostbusters), Jason Statham, Rose Byrne, Miranda Hart, Bobby Cannavale, Allison Janney, Peter Serafinowicz, Morena Baccarin e – dulcis in fundo – Jude Law.

La trama non è insolita per questo genere di film: Susan Cooper (Melissa McCarthy) è un’analista della CIA. Il suo lavoro fatto di scartoffie e scrivanie viene stravolto quando il suo partner e agente operativo (Jude Law) cade nelle mani di un’associazione criminale (capitanata da Jason Statham e Miranda Hart). Indossando una serie di identità irriverenti, Susan riesce a penetrare nel giro d’affari della pericolosissima commerciante d’armi Rayna Boyanov (Rose Byrne). Al termine di una serie di inseguimenti e peripezie a spasso per l’Europa (le riprese sono cominciate a Budapest il 31 marzo 2014), chi avrà la meglio tra le due? Susan riuscirà a portare a termine il piano e a salvare il suo partner?

Il trailer del film invita alla visione. Al termine dei 120 minuti di pellicola, agli spettatori saranno rimasti senz’altro risate e buonumore. Gli stessi valori che il pubblico del Texas (scenario del festival) gli sta riconoscendo durante le anteprime di questi giorni.

TRAILER ITALIANO DI SPY CON MELISSA MCCARTHY, JUDE LAW E JASON STATHAM

A proposito di Spy e della sua ideazione, Feig ha dichiarato: “Amo le spy stories e i film d’azione quando sono ben fatti. Sono un fanatico di Bond, un fan di Bourne e tutto il resto. Ho sempre voluto realizzarne uno ma è molto difficile che si lasci dirigere un film di James Bond ad un regista nerd. Ho cominciato a pensarci quando stavamo girando The Heat (uscito in Italia col titolo Corpi da reato, ndr) e stava per uscire Skyfall: ‘Ragazzi, voglio fare davvero qualcosa del genere’. In The Heat avevamo alcune scene d’azione ma volevo andare oltre. Così, mi sono detto: ‘Perché non scrivere io stesso una storia?’. Amo lavorare con donne divertenti, così ho creato questo personaggio femminile. Una donna che voleva diventare una spia ma che il capo aveva fatto sentire inadatta per quel ruolo. Poi trova l’opportunità di agire e di essere davvero una spia. Così, semplicemente,  è venuta fuori l’idea del film”.

Spy arriverà nelle sale italiane il 5 giugno.

Spy - La nuova commedia di Paul Feig colpisce il SXSW Festival

No Comments Yet

Comments are closed