noi-e-la-giulia-trailer-capovolto-edoardo-leoDopo il successo dello scorso anno con Buongiorno papà, Edoardo Leo torna alla regia con la nuova commedia Noi e la Giulia, di cui è stato già rilasciato il poster. La Warner Bros. Italia ha oggi rilasciato però anche un primo trailer “favoloso”; l’intero video è capovolto, quindi preparatevi a ruotare lo schermo del vostro pc o le vostre teste se volete vederlo nel verso giusto.

La curiosa trovata è stata  commentata dallo stesso cast, costretto a sottostare alle regole del marketing, secondo cui, dopo il poster sottosopra de Il giovane favoloso, diffondere materiale promozionale capovolto è la nuova tendenza.

Il trailer ricorda le atmosfere di Smetto quando voglio, sempre con Edoardo Leo e con Stefano Fresi nel cast, in cui un gruppo di italiani medi si ritrovano in una situazione paradossale con un sottotesto criminale. Il film è tratto dal romanzo di successo Giulia 1300 e altri miracoli di Fabio Bartolomei e vede la partecipazione di Luca Argentero, Edoardo Leo, Stefano Fresi, Claudio Amendola, Anna Foglietta e Carlo Buccirosso. Il film è previsto per il 19 febbraio e domani verrà pubblicato anche il trailer nella sua versione “normale”.

Di seguito, la sinossi e il trailer capovolto di Noi e la Giulia.

Diego (Luca Argentero), Fausto (Edoardo Leo) e Claudio (Stefano Fresi) sono tre quarantenni insoddisfatti e in fuga dalla città e dalle proprie vite, che da perfetti sconosciuti si ritrovano uniti nell’impresa di aprire un agriturismo. A loro si unirà Sergio (Claudio Amendola), un cinquantenne invasato e fuori tempo massimo, ed Elisa (Anna Foglietta), una giovane donna incinta decisamente fuori di testa. Ad ostacolare il loro sogno arriverà Vito (Carlo Buccirosso), un curioso camorrista venuto a chiedere il pizzo alla guida di una vecchia Giulia 1300. Questa minaccia li costringerà a ribellarsi ad un sopruso in maniera rocambolesca e lo faranno dando vita a un’avventura imprevista, sconclusionata e tragicomica, a una resistenza disperata …quella che tutti noi vorremmo fare… se ne avessimo il coraggio.


#BESOCIAL