American Pie – ancora insieme: Recensione

Ecco arrivare la recensione e il trailer in anteprima del film “American Pie: Ancora Insieme” in uscita il prossimo 4 Maggio 2012. Tra i film più attesi dell’anno, dalla durata di 113 minuti, ritorna al cinema per fare i conti con il tempo e rimettere finalmente le carte in regola.
I nostri protagonisti chi meno, chi più, in questi anni d’assenza sono stati molto occupati, non hanno avuto un attimo di pace e i tempi andati sono sicuramente un rimpianto per tutti: le feste, le pazzie con gli amici, le avventure vissute… perché non rifarle? D’altronde l’età c’è ancora e staccare un po’ la spina non farà altro che bene, no?
Abbiamo visto Jim e Michelle sposarsi, ora sono alle prese con un figlio. Stifler è sempre il solito, ma la novità è che ha trovato un lavoro, anche se non è che vada tanto bene. Kevin, felicemente sposato, è diventato una macchina con l’unico scopo di compiacere la moglie. Oz forse è l’unico veramente realizzato, è diventato un cronista sportivo, ma chi non ha problemi di cuore?
Insomma, è l’ora di una bella rimpatriata! 

E’ un film che vuole giocare col passato, perché alla fine American Pie è un po’ il passato di tutti noi. Uno dei film commedia americani che ha segnato la nostra infanzia, adolescenza o semplicemente il nostro cammino. American Pie: Ancora insieme ci ricorda che il tempo passa, le cose passano, ma noi per fortuna ci siamo ancora.
Se prima uno dei problemi era piacere alle ragazze, ora è sicuramente piacere ancora alla propria moglie, come riaccendere la fiamma? La fiamma cinematograficamente parlando viene accesa con stile, la commedia inizio millennio si è mutata, è cresciuta proprio come i personaggi che la interpretavano, ma infondo si è sempre bambini dentro e il cuore ci riporta sempre dove e con chi siamo stati bene e abbiamo passato dei bei momenti. Un film da vedere soprattutto per ringraziare American Pie d’averci regalato tutte queste emozioni, però senza nostalgia, dopotutto siamo… ancora insieme!

 

No Comments Yet

Comments are closed