Uno per tutti, la prima volta di Giorgio Panariello in un film drammatico

Giorgio PanarielloSiamo abituati a vederlo in ruoli divertenti ed esilaranti e invece questa volta (per la prima volta) Giorgio Panariello per il grande schermo presterà il volto a un personaggio drammatico.

Si tratta della pellicola diretta da Mimmo Calopresti, Uno per tutti, le cui riprese cominceranno ad ottobre, a Trieste, e dureranno per circa quattro settimane, durante le quali il comico e regista toscano vestirà i panni di un poliziotto.

Il film è tratto dal romanzo omonimo, pubblicato da Sellerio, opera di Gaetano Savatteri, il quale è anche co-sceneggiatore della pellicola. Intanto Gianluca Curti, co-produttore per la Minerva Pictures assieme a Rai Cinema, ha anticipato qualche chicca su trama e cast: «Il film racconta la storia di una donna medico che riunisce i suoi vecchi amici così che possano aiutarla a salvare il figlio dal brutto guaio in cui si è messo. Panariello appena ha letto la sceneggiatura si è innamorato del personaggio. Ha fatto un provino e Calopresti l’ha trovato strepitoso».

«Mi piacciono molto le storie che raccontano il potere del passato sul presente» ha dichiarato da parte sua il regista all’inizio della lavorazione «e nel libro di Savatteri questo meccanismo è descritto con molta precisione».

Nel cast, assieme a Giorgio Panariello, vedremo anche Isabella Ferrari e Thomas Trabacchi.

 

A cura di Costanza Carla Iannacone.

No Comments Yet

Comments are closed