Un lupo mannaro americano a Londra: remake in vista per il cult di John Landis

lupo-mannaro-americano-londra-remake-max-landisLa Universal ha dato l’ok per il remake di Un lupo mannaro americano a Londra.

Allo studio non sembra bastare crearne un universo interconnesso; l’obiettivo è quello di sfruttare i mostri al cinema finché possibile e il prossimo passo è proprio quello di riadattare l’horror cult diretto dal regista, altrettanto di culto, John Landis.

Nonostante le smentite alcuni mesi fa su Twitter, secondo Deadline a occuparsi del rifacimento sarà Max Landis, figlio di John, il quale sta ultimando le trattative per dirigere e sceneggiare la produzione. Noto per aver scritto film quali Chronicle, American UltraVictor – La storia segreta del dott. Frankenstein, Landis figlio ha finora un solo lavoro da regista nel curriculum ovvero Me Him Her, commedia datata 2015.

A produrre troveremo invece David Alpert e Robert Kirkman, che conoscerete principalmente per The Walking Dead; John Landis, che ha firmato per concedere i diritti del film originale, vestirà invece i panni di produttore esecutivo.

Se non avete ancora avuto la fortuna di vederlo, Un lupo mannaro americano a Londra segue uno studente americano che, durante un viaggio per le campagne inglesi, viene aggredito da un lupo mannaro con le orrifiche conseguenze che tradizionalmente ne conseguono. Con una delle trasformazioni mostruose di maggior efficacia nella storia cinematografica, grazie allo straordinario lavoro del sette volte premio Oscar Rick Baker, il film mescola abilmente horror e commedia nel buon vecchio stile di John Landis. Un cult senza tempo che rende ancor più di difficile comprensione le dinamiche che hanno portato la Universal a voler investire sul remake di un simile, è il caso di dirlo, mostro sacro del cinema.

No Comments Yet

Comments are closed