tron-3-olivia-wildeSono quasi 5 anni che Tron: Legacy attende un sequel, ma il mese scorso si è sparsa la voce che le riprese di Tron 3 sarebbero iniziate a ottobre e che nella pellicola sarebbero probabilmente tornati Garrett Hedlund e Olivia Wilde. Proprio quest’ultima, che nel film del 2010 interpretava il programma ribelle Quorra, ha confermato durante un’intervista che le notizie di un inizio produzione previsto per l’autunno a Vancouver sono le stesse giunte alle sue orecchie:

“Sapete, ho sentito la stessa cosa. Penso ci siano molte persone alla Disney e nel mondo davvero eccitate all’idea di realizzarlo, e abbiamo sognato di farlo sin da quando abbiamo terminato Legacy, perciò sarei elettrizzata.”

L’interesse nel produrre Tron 3 c’è dunque sempre stato; il problema era trovare la storia giusta, come spiega la Wilde:

“Il ritardo è sempre stato dovuto solo alla storia, al trovare la storia giusta. Non si è mai trattato di altro. Non c’è mai stata una volta in cui eravamo pronti a partire e poi gli impegni ce l’hanno impedito. Semplicemente pensavamo ogni volta ‘Questa non è la storia giusta.’ Così, lo scorso anno, la storia giusta è in qualche modo arrivata e ci siamo detti ‘Oh, questa effettivamente… questa potrebbe essere quella giusta da raccontare.’ E sapete, c’è ancora molto da fare prima che possa succedere veramente, ma il fatto che l’obiettivo sia quello di iniziare quest’anno è molto eccitante.”

E non solo hanno la storia giusta, ma una stesura dello script sarebbe già pronto. Alla domanda se abbia già letto un qualche copione, l’attrice ha infatti risposto: “Sì, l’ho letto.”

Allora quale occasione migliore per saperne di più su questo atteso sequel? Tron: Legacy si concludeva con Sam e Quorra giunti nel mondo reale, e l’aspetto che Olivia Wilde considera più promettente per il suo personaggio in Tron 3 è proprio il fatto che si trovi in un territorio nuovo:

“Adoro così tanto il personaggio di Quorra; l’ho modellato con Joe Kosinski (regista di Legacy ndr) e abbiamo lavorato a lungo per renderla quello che è rispetto a ciò che era scritto nella sceneggiatura. Voglio dire, ho combattuto affinché fosse questa sorta di bambino androgino e questo non è ciò che solitamente si vede in questi film, perciò sono grata ai produttori per avermi lasciato giocare con lei e averla resa questo strano piccolo essere. E sono davvero eccitata all’idea di vedere cosa succederà al personaggio ora che è nel mondo reale. Penso che sia un concept interessante. Sono affascintata da tutte le discussioni sulle intelligenze artificiali, e specialmente oggi con la realtà virtuale che diventa sempre più simile a un accessorio personale, credo che sia giunto il momento di raccontare questa storia.”

La Disney non ha ancora confermato i piani per Tron 3, ma dalle parole dell’attrice sembra che lo studio e le personalità coinvolte siano ansiose di iniziare. Magari presto riceveremo un comunicato ufficiale e, chissà, una data di uscita.

#BESOCIAL