Suicide Squad Will Smith: “Ho accettato questo ruolo perché è strafottente”

Suicide Squad Will Smith: "Ho accettato questo ruolo perché è strafottente"Ci siamo quasi, manca poco meno di un mese al 5 Agosto, data in cui Suicide Squad approderà al cinema e con lui anche Jared Leto e Will Smith.

Will Smith in Suicide Squad

Proprio quest’ultimo in una recente intervista al magazine Entertainment Weekly ha rivelato la vera ragione che l’ha spinto ad accettare questo ruolo nel film.

Non ho mai interpretato un personaggio a cui non importa un c***o di niente. È davvero liberatorio non avere sulle spalle la spina dorsale morale del film.

Ad intervenire più chiaramente è stato il regista David Ayer che ha poi spiegato:

Non riuscivo a trovare un punto di riferimento, qualcuno a cui sta bene uccidere per soldi. David mi ha aiutato tanto in questo senso, mi ha dato un libro (The Anatomy of Motive di John Douglas) che mi ha illuminato sulla mente dei serial killer. Una volta accettata l’idea che per alcuni [in quel romanzo] uccidere fa stare bene, Deadshot ha subito preso forma nella mia mente.

Suicide Squad trama film

È bello essere cattivi! Raggruppa una squadra composta dai più cattivi, pericolosi e galeotti supervillain, fornisci loro l’arsenale più potente a disposizione del governo e spediscili in missione per sconfiggere una misteriosa, enigmatica entità. L’ufficiale dell’Intelligence americana, Amanda Waller, ha individuato un ristretto manipolo di malvagi individui, gente che non ha nulla da perdere. Tuttavia, quando capiranno che non sono stati scelti per avere successo, ma per essere incolpati quando falliranno inevitabilmente, cosa cercherà di fare questa Suicide Squad? Morirà provandoci o ciascun deciderà per sé?