#BESOCIAL

simpsons-nuova-stagione

“La più grande invenzione dai tempi della TV” avrà altre 2 stagioni. Stiamo parlando dei Simpson, la serie tv più longeva ancora in onda che con questo ulteriore rinnovo arriverà alla stagione numero 27 e 28 (almeno). Quasi un trentennio, per un totale di 625 episodi girati al termine della stagione 28, un successo senza pari.

Ad annunciarlo in esclusiva è il sito ew.com che parla di un accordo lampo per far partire in tempo i lavori delle nuove stagioni visto che, ricordiamo, per ogni episodio della Famiglia, occorrono 6 mesi di lavoro.

Mentre per tanti fan la serie sta perdendo appeal (giustamente, secondo l’opinione di chi vi scrive), bisogna rendersi conto che lo stile di animazione è cambiato ed è stato contaminato dai Griffin. Le nuove serie sono infatti molto più basate su gag e su un citazionismo estremo della pop culture anche di bassa lega, anziché esclusivamente di scienza, letteratura ed arte come lo è stato per le prime 12-13 stagioni.

Inoltre, è un prodotto commerciale incredibile, tant’è che ancora oggi, dopo 26 anni, il target di età che guarda i Simpson va dai 18 ai 34 anni, con una forbice che non accenna a chiudersi visto che i 20enni che guardavano la serie 25 anni fa continuano a guardarla anche oggi. Un ricambio generazionale che non ha tolto di mezzo le vecchie generazioni, sostituendole. I giovani si sono semplicemente accodati e questo risultato lo dà solo uno show di primissimo livello.

Per quanto riguarda un sequel del film, chiesto a gran voce dai telespettatori, ci sarà invece da aspettare. Matt Groening qualche anno fa disse che per i film bisogna aspettare 10-15 anni perché “Ci abbiamo lavorato 4 anni, ci ha tolto sonno e fatica oltre che forza lavoro. Non è semplice”. Considerando che il primo film è del 2007, significa che bisognerà attendere altri 3-4 anni almeno, ma non significa che non sia già in cantiere…

#BESOCIAL