SHARE

Fino a qualche giorno fa si fantasticava su Quentin Tarantino alle prese con uno Star Wars 7, che però ha declinato la regia, oppure con i progetti futuri (e sicuri) come Bastardi senza gloria il quale potrebbe essere una trilogia, oggi invece sembra proprio che Quentin Tarantino pensi addirittura al pensionamento…

Mentre si avvicina a grandi passi il debutto nelle sale di Django UnchainedQuentin Tarantino ha parlato della sua carriera futura e del giorno in cui appenderà la macchina da presa al chiodo.

Lo ha fatto nel corso di un’intervista rilasciata all’edizione statunitense di Playboy, nella quale ha dichiarato di non avere nessuna intenzione di diventare “un vecchio regista”.

“Voglio fermarmi a un certo punto,” ha dichiarato Tarantino. “I registi non migliorano invecchiando, di solito i peggiori film della filmografia di un regista sono gli ultimi quattro. Basta un brutto film a rovinare quanto hai fatto con tre buoni. Sto facendo un percorso che ha bisogno di una fine e voglio che questo mio percorso artistico raggiunga un apice.

“Devi fermarti quando devi fermarti, ma per metterla giù facile sarebbe bello avere dieci film nella mia filmografia. Ne ho già fatti sette. Se cambiassi idea, se mi venisse in mente una buona storia, potrei continuare. Ma se mi fermassi a dieci, sarebbe una buona affermazione artistica, per me.”

Tarantino non è il primo regista ad aver parlato di un limite numerico alle sue regie: lo stesso tetto di dieci film è stato spesso scelto nel mondo dello spettacolo per coronare una degna carriera, ma alla fine la passione è amore… e volente o dolente la si cerca di soddisfare.
Staremo a vedere cosa ne penserà tra qualche anno l’americano.

SHARE

1 COMMENT

  1. Wow… Beh, devo dire che non me l’aspettavo, ma non mi sembra che sia nel torto. Leggendo queste parole mi sono ancora più convinto che sia un genio o qualcosa di simile. Per adesso aspetto Django Unchained, poi si vedrà. 

    Quentin Tarantino è e rimarrà sempre un grande.

Comments are closed.