SHARE

Costato circa 30 milioni di dollari e interpretato da Anna Hutchinson, Richard Jenkins, Chris Hemsworth, Jodelle Ferland, Fran Kanz, Bradley Whitford e Jesse Williams, per quel che ne sappiamo: “metterà la parola fine a tutti gli altri horror sulle case stregate”.
L’intenzione di Goddard (già sceneggiatore di Cloverfield) e Joss Whedon (regista di The Avengers)  è quella di dare una forte scossa al genere Horror, per un film realizzato nel 2009 ma nelle sale americane solamente il 13 Aprile (In Italia il 20 Aprile cambiato in 1 Maggio per arrivare finalmente al cinema il 18 Maggio), qui a fianco la locandina ufficiale italiana. La trama, spiegata dallo stesso Goddard è quella classica da Thriller/Horror: un gruppetto di amici si inoltrano in un bosco e vanno incontro a esperienze allucinanti (no, non stiamo parlando di Shrooms: trip senza ritorno), una versione destinata a cambiare punto di vista, cosa cambierà? Ti accompagna su una strada che conosci, ma sei destinato a perderti in una corsa senza tregua. 
Che anche il genere Horror stia andando scemando sempre più, questa non era una novità, ci troviamo dinanzi ad una realtà dove i film Horror più che essere film comprensivi di dialogo, personaggi con carattere e naturalmente quel che lo rende genere Horror, si pensa a rendere sempre più brutali e macabre le morti e gli oggetti che le provocano. “Il pericolo di molti horror è che spesso trattano il pubblico come una massa di idioti” sostiene Hemsworth. “Questo film ha come priorità il rispetto per il pubblico, ponendogli delle domande su cosa ci spinge a vedere dei film del terrore”. Per quanto riguarda i tantissimi effetti speciali (davvero ben congegnati) presenti nel film, Goddard e Whedon hanno cercato di evitare il più possibile le immagini generate al computer. “Per quanto possano essere eccellenti, gli effetti digitali non possono competere con un essere mostruoso fisicamente presente” afferma Goddard. “Quindi, la regola è sempre stata, ‘se è possibile costruirlo, lo costruiamo.’ Questo principio ha costretto tutti a essere più creativi è credo che il film tragga vantaggio da questa politica estetica”.

Un film Horror tecnicamente ben congegnato, non ci resta che aspettare ulteriori indiscrezioni e soprattutto la data d’uscita al cinema!

SHARE