Contatore accessi gratis Polemiche dopo il Trailer di Star Wars: The Acolyte - Niente Volume per la nuova serie

Polemiche dopo il Trailer di Star Wars: The Acolyte – Niente Volume per la nuova serie

Addio Volume: la serie “Star Wars: The Acolyte” non utilizzerà la tecnologia Stagecraft, conosciuta anche come “The Volume”, per la realizzazione delle sue scene.

Star Wars: The Acolyte – Niente Volume per la nuova serie

Un approccio diverso: a differenza di altre produzioni del Mandoverse come “The Mandalorian”, “Il libro di Boba Fett”, “Ahsoka” e “Obi-Wan Kenobi”, “The Acolyte” si avvarrà di scenografie pratiche realizzate a Londra.

Le parole del creatore: Leslye Headland, creatrice della serie, ha spiegato a THR che la scelta di non utilizzare il Volume è stata dettata dalla volontà di realizzare un prodotto dal look realistico e immersivo.

Critiche al Volume: la decisione di Headland arriva in un momento in cui la tecnologia Stagecraft è stata oggetto di critiche da parte di alcuni fan, che ne contestano l’utilizzo eccessivo e l’effetto artificiale.

Dipende tutto dall’uso: il direttore della fotografia Greig Fraser, che ha esperienza con il Volume in film come “Rogue One” e “Dune”, ha sottolineato che l’efficacia della tecnologia dipende da come viene utilizzata.

Un’anteprima da non perdere: “Star Wars: The Acolyte” debutterà su Disney+ il 4 giugno, offrendo agli spettatori un’esperienza visiva unica e ricca di dettagli.

Senza il Volume, ma con grande attenzione ai dettagli, “The Acolyte” si prepara a conquistare il pubblico con la sua storia avvincente e l’ambientazione mozzafiato.

Link