Contatore accessi gratis Mamma di Harry Potter, J.K. Rowling denunciata alla polizia per presunta transfobia

Mamma di Harry Potter, J.K. Rowling denunciata alla polizia per presunta transfobia

Le accuse di transfobia mosse contro J.K. Rowling hanno preso una svolta legale, con l’emittente televisiva India Willoughby che ha denunciato l’autrice alla polizia della Northumbria. Willoughby ha dichiarato che Rowling ha ripetutamente attribuito il genere sbagliato a lei online, un atto considerato una violazione dell’Equalities Act e del Gender Recognition Act.

J.K. Rowling Denunciata alla Polizia per Presunte Accuse di Transfobia

Secondo Willoughby, durante un’intervista con Byline TV, Rowling avrebbe commesso un crimine chiamandola uomo nonostante fosse legalmente riconosciuta come donna. Queste accuse hanno portato Willoughby a denunciare l’autrice alla polizia, sostenendo che tali azioni costituiscano un reato.

La Rowling ha risposto alle accuse e alla denuncia, affermando di avere “una base chiaramente vincente contro India Willoughby per diffamazione”. Ha inoltre sostenuto che Willoughby sia un “narcisista maschio” che vive in uno stato di rabbia perpetua.

Tuttavia, la polizia della Northumbria ha rilasciato una dichiarazione confermando di aver ricevuto un reclamo sui social media, ma dopo un’analisi, il post non è stato considerato un reato penale.

Questo sviluppo aggiunge un nuovo livello alla controversia che circonda J.K. Rowling, soprattutto considerando i piani della Warner Bros. Discovery di riavviare il marchio Harry Potter per il piccolo schermo come una serie televisiva di Max. Resta da vedere come questa situazione influenzerà il futuro della saga e il dibattito sull’atteggiamento di Rowling nei confronti delle questioni di genere.

Link