Contatore accessi gratis Lo scrittore di Batman respinge Zack Snyder per la regola del "Non uccidere" del Cavaliere Oscuro

Lo scrittore di Batman respinge Zack Snyder per la regola del “Non uccidere” del Cavaliere Oscuro

In una recente newsletter, l’acclamato scrittore di Batman Grant Morrison ha ribattuto alle opinioni del regista Zack Snyder riguardo alla regola del “non uccidere” di Batman. Snyder ha suggerito che Batman dovrebbe essere costretto a situazioni in cui deve uccidere, ma Morrison non è d’accordo con questa visione.

Grant Morrison Sfida l’Idea che Batman Dovrebbe Uccidere: ‘Sarebbe il Joker’

Sfidando l’Idea di Uccidere: Morrison sostiene che se Batman uccidesse i suoi nemici, diventerebbe essenzialmente il Joker, il suo arcinemico. Questo, secondo lui, andrebbe contro il codice d’onore del Cavaliere Oscuro e lo allontanerebbe dalla sua identità eroica.

L’Elemento Essenziale della Non Uccisione: L’autore sottolinea che il rifiuto di Batman di uccidere è fondamentale per la sua psicologia come personaggio. Questo elemento, ereditato dalla tragedia della perdita dei suoi genitori, parla del suo codice morale e del suo senso di giustizia.

Critica all’Approccio di Snyder: Sebbene Snyder creda che mettere Batman in situazioni in cui deve uccidere possa esplorare il personaggio in modo più profondo, Morrison crede che ciò farebbe diventare Batman un cattivo anziché un eroe.

La questione del “non uccidere” di Batman è oggetto di dibattito tra Morrison e Snyder. Mentre Snyder vede la possibilità di uccidere come una via per esplorare la natura del personaggio, Morrison rimane fedele alla visione tradizionale del Cavaliere Oscuro come difensore della vita e della giustizia senza compromessi morali.

Link