#BESOCIAL
Harald III di Norvegia rappresentato in una miniatura del XIII secolo
Harald III di Norvegia rappresentato in una miniatura del XIII secolo

Leonardo Di Caprio sarà ancora re. A 15 anni dal Luigi XIV de La maschera di ferro di Randall Wallace, l’attore produrrà e quasi sicuramente interpreterà Harald III di Norvegia (1015-1066) in King Harald. Voluta dalla Warner Bros. Entertainment, Inc. e dalla Appian Way (casa di produzione dello stesso Di Caprio), la pellicola sarà scritta da Mark L. Smith (The Hole, Vacancy 2 – L’inizio, Vacancy) e tratterà della vita di Harald Hardrada, re di Norvegia dal 1047 al 1066, conquistare che ha passato quindici anni in esilio come mercenario e comandante militare nell’Impero Bizantino prima di diventare, per l’appunto, l’ultimo grande sovrano dei Vichinghi. La sua morte, avvenuta nella celebre Battaglia di Stamford Bridge (25 settembre 1066) contro gli anglosassoni inglesi, è considerata la fine dell’epoca vichinga.

Descritto nei toni come una sorta di Braveheart – Cuore impavido (1995), il film non ha ancora un regista e sarebbe già il nono personaggio realmente esistito interpretato da Leonardo Di Caprio. Oltre a Luigi XIV, l’attore statunitense è infatti già stato Tobias “Toby” Wolff/Jack in Voglia di ricominciare (1993), Jim Carroll in Ritorno dal nulla (1995), Arthur Rimbaud in Poeti dall’inferno (1995), Frank Abagnale Jr. in Prova a prendermi (2002), Howard Hughes in The Aviator (2004), Danny Archer in Blood Diamond – Diamanti di sangue (2006), J. Edgar Hoover in J. Edgar (2011) e Jordan Belfort in The Wolf of Wall Street di Martin Scorsese (2013), in uscita in Italia il prossimo 12 dicembre.

 

 

#BESOCIAL