SHARE

Da sempre Infinity è attiva nel sostegno e nella promozione dei nuovi talenti italiani. Oggi ci presenta tre documentari che hanno preso parte all’iniziativa Infinity Life, svolta in collaborazione con Produzioni dal Basso, la prima piattaforma italiana di crowdfonding.

L’attività ha infatti permesso a tre docufilm di ricevere sia il contributo degli utenti della rete, sia il sostegno di Infinity (e quindi anche la diffusione in piattaforma assieme al ricco catalogo di serie TV, film in anteprima eslusiva e classici del cinema che da sempre Infinity offre) che ha co-finanziato le opere, unite da una tematica comune: Life. Storie di vita.

Gli anni (chiusi) in tasca: il docu-film

Uno dei docu-film nati da questa collaborazione è Gli anni (chiusi) in tasca (http://upstory.it/r.aspx?campaignID=1243&propertyID=5239); parafrasando il titolo del film con cui François Truffaut ha omaggiato i problemi e la poesia dell’infanzia.

Questa, la sinossi ufficiale del nuovo film di Felice Valerio Bagnato:

Un documentario che racconta le storie di 12 giovani italiani, che con coraggio hanno lasciato l’Italia per Berlino, Londra e Parigi, alla ricerca di una vita diversa, di altre esperienze o semplicemente con l’idea di ricominciare da un’altra parte. Raccontando le motivazioni, il vissuto dietro ciascuna storia e le esperienze di vita quotidiana dei protagonisti, il documentario racconta a sua volta anche le citta’, che sono assolute protagoniste di queste svolte di vita.

Gli anni (chiusi) tratta quindi di partenze, distacchi, difficoltà e  sacrifici, ma soprattutto della voglia di mettersi in gioco con orogoglio e soddisfazione per il proprio operato. Il destino dei 12 protagonisti è condiviso come mai prima dai moltissimi giovani che ogni anno cercano nuove e migliori prospettive di vita al di fuori del loro Paese natale. Berlino, Parigi e Londra fanno da sfondo alle conversazioni che Felice Bagnato e Alessio Ruta intrattengono con i protagonisti, seguendoli nella loro quotidianità lontana dall’Italia.

Vanno a completare il trio di docufilm di Infinity Life, (A)social: 10 giorni senza lo smartphone di Lucio Laugelli e Voci del silenzio di Joshua Wahlen e Alessandro Seidita.

SHARE