planes 2 intervistaComincia Giffoni Film Festival 2014 all’insegna delle grandi anteprime, questa volta è il turno di Planes 2, sequel del fortunato film d’animazione nato dal connubio Disney e Pixar, MisterMovie.it a Giffoni FF 44 vi regala in anteprima l’autocritica, nonché l’intervista dei doppiatori italiani!

Planes 2: leggi subito la recensione in anteprima del film!

Tanto divertimento si è tenuta in questa prima giornata di Giffoni FF, giunto ormai ad un’età davvero matura (già la quarantaquattresima edizione!), il quale non ci ha dato un attimo di tregua (guarda qui la sintesi della prima giornata!)!

Intervista ai doppiatori di Planes 2

Questo è stato il nostro primo film d’animazione in cui siamo stati chiamati ad “animare”, e per qualcuno di noi la primissima volta nel campo del doppiaggio, Pixar e Disney ci hanno tenuto molto a questo fattore qui: “la bontà della prima volta” ed il riuscire a cogliere il vero senso del film – ricordiamo che questo capitolo è incentrato sull’amore verso il prossimo, missione antincendio, per omaggiare in un qualche modo chi ci aiuta ogni giorno anche in un modo piuttosto invisibile con lavori come la forestale, o magari proprio i pompieri, veri e propri eroi del nostro tempo – con il connubio Disney e Pixar, si è voluto dar un’ anima vera e propria a questi protagonisti, chiamando in causa doppiatori senza esperienza nel campo appunto del doppiaggio, ma che certamente avevano un’arma in più: i nostri colleghi nel doppiaggio infatti sono pompieri e forestali di professione. Chi è comico, chi pilota d’aerei e chi è un vero e proprio attore, ecco com’è formato il nostro cast del doppiaggio, che ci ha portato all’ultimazione di questo secondo capitolo, a parer nostro il più bello; molte volte si dice che i sequel non sono mai come il predecessore, ed anche in questo caso si riconferma la regola, ma in positivo, infatti abbiamo ritrovato Planes 2 più maturo rispetto il primo, più profondo e più incentrato sul cinema per famiglia, grazie infatti a Pixar e Disney riusciamo ad avere una storia più fine e che come sempre sa dare ottime lezioni di vita e di rispetto.
In un film d’animazione dove il tutto è reso in digitale ed i protagonisti sono macchine, aeroplani è stato davvero difficile approcciarsi al progetto, ma onestamente è stato anche estremamente facile continuare e portarlo a termine con passione e riguardo, dar vita ai personaggi è risultato un punto di fulcro che ci ha fatto accorgere che quelle macchine erano diventati dei veri e propri esseri viventi, al pari degli umani.
In genere si è cercato di riuscire a copiare la trasposizione che il doppiatore collega d’oltreoceano ha già dato al personaggio, ma dobbiamo dire che in Italiano il tutto è stato raffinato e reso più realistico.
Il cinema d’animazione è cambiato sicuramente con l’arrivo al cinema di Roger Rabbit, ma Disney ha sempre avuto un posto speciale sul podio dell’animazione, e con l’avvento del digitale ed il connubio riuscito ad ottenere solamente con Pixar, le storie si sono sicuramente evolute verso un più maturo riguardo allo spettatore, non sono solamente semplici storielle per bambini, ma qui si è cercato d’ottenere un vero e proprio cinema per famiglie, perché al cinema si va con la famiglia!
Non sappiamo le veci di un prossimo Planes 3, non lo escludiamo ma chissà, si potrebbe stravolgere l’idea di macchine animate, questa volta potrebbe arrivare al cinema dei treni antropomorfi, che magari nel vecchio west si sentono soppianantati dai treni ad alta velocità, chi lo sa, per un film serve sicuramente ispirazione, ed il nostro lavoro è quello di far divertire, divertendoci!

Planes 2 Tutte le foto dell’evento con Mister Movie.

#BESOCIAL