SHARE

Ormai da giorni si vociferava sul rinvio del nuovo film di Ruben FleischerGangster Squad“, che racconta la lotta della polizia di Los Angeles contro il crimine organizzato guidato dal mafioso Mickey Cohen e che sembrava contenere una scena molto simile agli eventi accaduti nel cinema di Aurora, nei pressi di Denver, alla prima de “Il Cavaliere Oscuro – il Ritorno”, dove un folle ha sparato senza pietà sul pubblico che stava seguendo la proiezione. La Warner Bros, casa di produzione del film, ha deciso infatti di tenere una strategia molto prudente per l’uscita dei suoi film ritenuti troppo violenti, posticipando l’uscita prevista per il prossimo 7 settembre all’11 gennaio del 2013; non solo, ma la casa di produzione ha anche deciso di riaprire il set e di rifare alcune scene giudicate inadeguate. La scena della sparatoria è stata infatti del tutto rimossa e secondo quanto riportato da “The Hollywood Reporter” anche la release italiana prevista per il 5 ottobre 2013 slitterà a data da destinarsi. Il film è stato scritto da un ex poliziotto, Will Beall e la storia si basa su fatti accaduti realmente e da articoli scritti da Paul Lieberman sulla lotta alla criminalità nella città di Los Angeles verso la fine degli anni ’40. Nel cast figurano attori di spicco come Ryan Gosling, Sean Penn, Josh Brolin, Anthony Mackie, Michael Peña, Holt McCallany, Giovanni Ribisi, Emma Stone, Robert Patrick, Frank Grillo, Mireille Enos, Nick Nolte e Troy Garity. Sicuramente “Gangster Squad” non sarà l’unica vittima illustre di questa politica prudente e già altre case di produzione stanno vagliando le uscite dei prossimi giorni, in cerca di scene che possono ricordare troppo da vicino gli eventi di Aurora. Esattamente quello che successe dopo i tragici eventi dell’11 settembre.

SHARE