Contatore accessi gratis Come sarebbero i Simpson in versione live-action con Wes Anderson alla regia?

Come sarebbero i Simpson in versione live-action con Wes Anderson alla regia?

I Simpson sono una delle serie animate più famose e amate della cultura pop, e l’idea di una trasposizione live-action ha sempre suscitato curiosità e dibattito. Chi potrebbe interpretare Homer Simpson, per esempio? Nel corso degli anni sono stati fatti nomi come Bruce Willis o John C. Reilly. Ma un nuovo esperimento immagina come sarebbe una versione live-action se fosse diretta da un regista con uno stile inconfondibile e una cerchia di collaboratori abituali.

I Simpson prendono vita in un film diretto da Wes Anderson: le immagini della AI

Un utente di Reddit con il nickname Quills86 ha pubblicato sul subreddit Midjourney delle immagini create con l’intelligenza artificiale che mostrano come sarebbero i Simpson in versione live-action con Wes Anderson alla regia. Alcuni personaggi, come Bart e Lisa, appaiono abbastanza anonimi. Ma altri, come la frequente collaboratrice di Anderson Tilda Swinton nei panni di Edna Caprapall e Tom Hanks in quelli di Preside Skinner, sono piuttosto azzeccati. Lo stesso vale per Ian McKellen nel ruolo di Mr. Burns. Non tutti gli attori hanno lavorato con Anderson, e Hanks lo ha fatto solo recentemente per il film Aestroid City in uscita quest’anno, ma è difficile non essere d’accordo con alcune delle scelte. Paul Rudd nei panni di Ned Flanders si distingue come un’altra scelta interessante.

The movie really nobody was asking for in the hopefully not so near future – Live action Simpson movie directed by Wes Anderson
by u/Quills86 in midjourney

Una versione live-action dei Simpson era stata effettivamente proposta in passato, anche se non incentrata su nessuno dei personaggi principali o secondari della serie. L’ospite ricorrente Phil Hartman voleva fare un film live-action basato sul suo personaggio Troy McClure. Questa idea aveva ottenuto il sostegno di diversi membri dello staff dei Simpson, che volevano aiutare a realizzare il progetto. Era stato anche suggerito che l’episodio “Un pesce di nome Selma”, in cui Troy cerca di rilanciare la sua carriera di attore, potesse essere usato come base per il film. Tuttavia, il progetto fu cancellato dopo la morte di Hartman nel 1998.

Piuttosto che concentrarsi sul casting dei personaggi principali, una versione live-action dei Simpson potrebbe fare meglio se usasse la serie animata come ispirazione generale e come gancio pubblicitario ma si focalizzasse su un personaggio più marginale. La star di Stranger Things Finn Wolfhard è immaginato come Milhouse, l’amico dai capelli blu di Bart, per esempio. Questo potrebbe dare vita a un buon film comico, in teoria, e permettere un po’ più di spazio per l’originalità. Ma è bene che i Simpson abbiano resistito alla tentazione di fare una saga di sé stessi con adattamenti e spin-off, invece di servire da apripista per altri show animati della Fox come I Griffin e Bob’s Burgers. È probabile che se ci fosse mai stato un caso convincente per espandere Springfield, sarebbe già accaduto.

Link