#BESOCIAL

Cate Blanchett archeologa per la regista Susanne Bier

Cate Blanchett è certamente una delle attrici più votate dai rinomati registi occidentali, perennemente presente nel palinsesto cinematografico degli ultimi due anni. L’alta attività di Cate Blanchett non ha certamente influito sulla qualità della recitazione, vedendola protagonista agli Oscar come miglior attrice per Blue Jasmine di Woody Allen. Cate Blanchett promette produttività e qualità. Un binomio che fa gola a molti.

A farsi avanti questa volta e una delle maggiori esponenti europee della settima arte, stiamo parlando della danese Susanne Bier autrice del film premio Oscar In un Mondo Migliore. Cate Blanchett indosserà i panni della dilettante archeologa Edith May Pretty, divenuta famosa, nel 1939, per la scoperta, in un proprio terreno, di cimiteri anglosassoni risalenti al 500-600 d.C. Tra i molti ritrovamenti un’intera nave funeraria probabilmente appartenuta a Raedwald, re dell’Anglia Orientale. La trama seguirà le cronache romanzate del libro di John Preston per un risultato cinematografico di stampo drammatico. Il copione sarà curato da Moira Buffini.

Le aspettative verso questa pellicola sono alte, il duetto Cate Blanchett e Susanne Bier suggeriscono un risultato di ottima qualità. Non è ancora noto il titolo del film, ma si sa che la Blanchett e la Bier ricercheranno sponsor e fondi durante la partecipazione al Festival di Cannes, e che le riprese dovrebbero, se tutto va bene, iniziare al termine del Festival francese.

A cura di Paolo Rovatti.

#BESOCIAL