Brandon Perea vuole essere Torcia Umana nel Marvel Cinematic Universe

Il reboot dei Fantastici Quattro è attualmente in lavorazione e Brandon Perea ha fatto il suo nome per la Torcia Umana. Finché non saranno annunciati i casting per il prossimo reboot dei Fantastici Quattro, i fan continueranno a discutere su chi potrebbe essere più adatto a interpretare ogni ruolo. Anche gli attori interessati a partecipare…

Il reboot dei Fantastici Quattro è attualmente in lavorazione e Brandon Perea ha fatto il suo nome per la Torcia Umana.

Finché non saranno annunciati i casting per il prossimo reboot dei Fantastici Quattro, i fan continueranno a discutere su chi potrebbe essere più adatto a interpretare ogni ruolo. Anche gli attori interessati a partecipare al film hanno iniziato a fare pressione per il loro potenziale casting, e l’attore di Nope Brandon Perea è stato l’ultimo a lanciare il suo nome nel cappello. Parlando con ComicBook.com, Perea ha parlato del suo possibile futuro nel Marvel Cinematic Universe e ha discusso su quale ruolo desidera di più.

Ma prima, Perea dice di non aver parlato con la Marvel in questo momento, ma ammette che non sarebbe comunque in grado di parlarne, per evitare di divulgare inavvertitamente enormi spoiler come altre star del MCU in passato. Tuttavia, l’attore afferma di voler rendere noto il suo desiderio di entrare a far parte del MCU con la speranza che la Marvel gli offra questa opportunità. Perea ritiene inoltre di poter apportare una certa autenticità a un potenziale ruolo Marvel, essendo da tempo un grande fan dei fumetti.

“Direi questo: L’ho proposto all’universo, vedremo cosa succederà. Ho tenuto gli occhi aperti su ciò che i fan dicono di questi universi, su ciò che li attrae, su ciò che vorrebbero, e sì, è bello ricevere questi input. Sono una base di fan difficile da accontentare, il che è comprensibile. Anch’io sono così. Sono un fan dei fumetti, sono cresciuto con i fumetti, quindi mi piacerebbe essere in grado di farlo in modo corretto e di servire le trame in modo corretto e anche i fan in modo corretto, e forse anche portare qualcosa di diverso al tavolo, che qualcuno possa apprezzare invece di seguire le regole del libro”.

Link