BABY K al Giffoni Film Festival 2016!

giffoni-2016-baby-kPrende il via il Giffoni Film Festival 2016, come sempre a Giffoni Valle Piana (SA), oggi sul tappeto blu ci saranno grandi ospiti del panorama cinematografico… ma anche del panorama musicale: BABY K, l’autrice di Roma Bangkok che ha totalizzato ben 125 milioni di clic incontrerà i fans nella cittadella del cinema.

Giffoni 2016: BABY K incontra i fans

Nata a Singapore e cresciuta a Londra, Baby K attualmente vive a Roma e rappresenta appieno il concetto di “melting pot”. La giovane artista si avvicina alla musica a soli 9 anni iniziando a cantare con il coro della sua scuola londinese che la porterà a vincere molti concorsi. Continua il suo piccolo percorso musicale imparando a suonare il flauto traverso, ma é il talento per il canto che le porta ad entrare a far parte della scuola di giovani musicisti “Harrow School of Young Musicians”, con cui avrà la possibilità di fare molte esperienze importanti come un tour in Europa e un’esibizione al famoso Notting Hill Carnival di Londra. É a 14 anni che Baby K – grazie all’assiduo ascolto delle radio pirata di Londra – si avvicinerà all’arte dell’Mcing. In quegli anni, alle feste e sulle radio pirata nella periferia della capitale inglese, passavano remix di famose canzoni hip hop e r’n’b velocizzati, sincopati e ritmati. Sotto l’influsso di questo genere di Bass Music chiamato Uk Garage (o 2Step) Baby K scrive il suo primo testo e sviluppa la sua passione per il rap.
Nel 2004 inizia a far parte della famiglia del BlackTime, dove condurrà due programmi radiofonici dedicati alla musica hip hop e grazie al quale verrà chiamata per presentare concerti rap nella capitale. Il 2006 segna il suo debutto musicale, collabora con Amir in un brano del suo street album “Vita di Prestigio”. Questa sarà solo la prima di una lunga serie di collaborazioni con i rapper italiani.
Da allora fino al 2011 Baby K pubblica 2 Ep: “S.o.s” e “Femmina Alfa” ma é quest’ultimo che le porta alla firma con l’etichetta discografica Sony Music: il video dell’omonimo singolo diventa un fenomeno virale registrando alte views su Youtube conquistando così l’attenzione del pubblico, produttori noti e della star internazionale Tiziano Ferro che la cerca per poterla conoscere meglio. Nel 2012 Baby K ottiene un grande successo dagli ascoltatori e la critica con il mixtape “Lezioni di volo” tutt’ora citatissimo; collabora alla realizzazione del disco “Hanno ucciso l’uomo ragno 2012” (prodotto da Claudio Cecchetto e Pierpaolo Peroni per Atlantic/Warner Music), contenente tutte le canzoni ricantate e riarrangiate da Max Pezzali, realizzate in collaborazione con i maggiori esponenti della scena rap italiana.
Nello stesso anno sarà l’unica artista ad aprire il concerto di Nicki Minaj all’Alcatraz di Milano e l’anno successivo quello di Azaelia Banks. Il 12 marzo 2013 esce “Una seria”, il primo album ufficiale per la storica etichetta discografica Sony Italy/Epic, che vanta la produzione artistica di Tiziano Ferro che ha fortemente creduto in lei. Il singolo ufficiale di debutto “Killer”, in duetto con lo stesso Ferro, è disco di platino per le vendite suiTunes (oltre 21 milioni di views per il video). UNA SERIA è un album che mescola coordinate black con tutto ciò che è urban: dall’hip hop al rap al r’n’b, fino al dubstep, tutto in chiave melodica e tirata, prima fotografia in musica di un’artista che prima non c’era e adesso c’è, e frutto della passione e del lavoro di un dream team che vede alla produzione Tiziano Ferro e Michele Canova Iorfida. Il secondo singolo, “Non cambierò mai”, che vede la partecipazione speciale di Marracash,entra nei cuori dei fan e tutt’ora resta uno dei brani preferiti del repertorio di Baby K. Proprio nel 2013 infatti, Baby K trionfa agli MTV Awards portandosi a casa il premio “Best New Artist”.
Ormai punto di riferimento ed esempio per molte giovani ragazze italiane, nel 2014 Baby K pubblica “Come diventare una femmina alfa” per Mondadori, una sorta di manuale per incoraggiare le ragazze a raggiungere i propri obiettivi e trovare la strada verso l’autorealizzazione.
Il 2015 segna l’era KISS KISS BANG BANG, il secondo album ufficiale uscito sotto l’etichetta Sony Music Italy. Baby K torna sulla scena con lo street video del brano Anna Wintour, dichiarando subito il suo ritorno con un potente inno dedicato alle donne in carriera. Il singolo ufficiale “Roma – Bangkok” feat. Giusy Ferreri invece, conquista le radio diventando un vero e proprio tormentone che riesce a far ballare tutta l’Italia per l’estate intera. Il successo del brano però, supera ogni aspettativa:dopo aver conquistato 7 dischi di platino, il successo del brano “Roma – Bangkok” di Baby K feat. Giusy Ferreri è decretato ufficialmente anche dalla classifica “Top of the Music” 2015 FIMI-GfK dei singoli digitali più venduti che, dopo 5 anni, vede un ritorno della musica italiana ai vertici.
Il singolo, estratto dall’album “Kiss Kiss Bang Bang” di BABY K ha collezionato numeri da record: n. 1 della classifica Earone, prima posizione dei brani più scaricati su iTunes, oltre 100 milioni di visualizzazioni del video ufficiale su Vevo/Youtube, 16 milioni di streaming su Spotify, al N.1 NELLA TOP 50 ITALIA, PODIO NELLA VIRAL 50 ITALIA, PRESENTE NELLA VIRAL 50 in Argentina, Spagna, Francia, Belgio, Australia, Guatemala, Cile, Paesi Bassi, Singapore, Colombia, Peru’, al N.1 NELLA CLASSIFICA ITALIANA di Shazam e presente nella classifica globale e di tendenza, alle 11 SETTIMANE AL N.1 della classifica FIMI-GfK dei singoli più venduti e al RECORD ASSOLUTO DI STREAMING GIORNALIERI SU SPOTIFY ITALIA, oltre 118 milioni di visualizzazioni del video ufficiale su Vevo/Youtube rendendo Baby K la PRIMA ARTISTA ITALIANA NELLA STORIA ad avere raggiunto questo incredibile traguardo.