Alan Rickman salutò il ruolo di Severus Piton con una lettera aperta

Alan Rickman salutò il ruolo di Severus Piton con una lettera aperta (3)Non è una lettera dell’ultim’ora: il 26 aprile del 2011, al termine delle riprese di Harry Potter E I Doni Della Morte – Parte 2, Alan Rickman scrisse una lettera di addio al personaggio e ai fans della saga potteriana, facendola pubblicare sulla rivista Empire Magazine.

Sono appena uscito dallo studio di doppiaggio, dove ho parlato dentro a un microfono nei panni di Severus Piton, per l’ultima volta, assolutamente. Sullo schermo passavano immagini di Daniel, Emma e Rupert, immagini di dieci anni fa. Avevano 12 anni. Sono anche recentemente ritornato da New York, e mentre ero lì ho visto Daniel cantare e ballare (brillantemente) a Broadway. Mi sembra che una vita intera sia passata in pochi minuti.

Tre bambini sono diventati adulti, da quando una telefonata di Jo Rowling, contenente solo qualche piccolo indizio, mi persuase che c’era molto di più, in Severus, che solo un ruolo in costume, e che nonostante fossero solo tre i libri fino a quel momento pubblicati, lei aveva già elaborato l’intera e delicata narrativa che ne sarebbe succeduta.

È un bisogno antico, quello di raccontare storie. Ma questa storia aveva bisogno di un grandissimo narratore. Grazie per tutto questo, Jo.

Alan Rickman salutò il ruolo di Severus Piton con una lettera aperta

1 Comment

Non puoi lasciare commenti.