Contatore accessi gratis A Bruce Willis è stata diagnosticata una demenza frontotemporale
In un post su Instagram, la famiglia di Willis ha condiviso un aggiornamento sulle condizioni dell'attore e ha ringraziato i fan per il loro sostegno.

A Bruce Willis è stata diagnosticata una demenza frontotemporale

La famiglia di Bruce Willis ha dato ai fan e ai seguaci della star di Die Hard un aggiornamento sulle sue condizioni di salute. Dopo il ritiro dalla recitazione avvenuto l’anno scorso in seguito alla diagnosi di afasia, le condizioni di Willis si sono aggravate e gli è stata diagnosticata una demenza frontotemporale.

Come sta Bruce Willis e che malattia ha

La figlia Rumer ha condiviso l’aggiornamento sul suo account Instagram, insieme a una foto di Bruce sorridente sulla spiaggia. Il suo post recitava:

“La nostra famiglia voleva iniziare esprimendo la nostra più profonda gratitudine per l’incredibile effusione di amore, supporto e storie meravigliose che abbiamo ricevuto tutti da quando abbiamo condiviso la diagnosi originale di Bruce. In questo spirito, volevamo darvi un aggiornamento sul nostro amato marito, padre e amico, dato che ora abbiamo una comprensione più profonda di ciò che sta vivendo.

Da quando abbiamo annunciato la diagnosi di afasia nella primavera del 2022, le condizioni di Bruce sono progredite e ora abbiamo una diagnosi più specifica: demenza frontotemporale (nota come FTD). Purtroppo, le difficoltà di comunicazione sono solo uno dei sintomi della malattia che Bruce deve affrontare. Sebbene sia doloroso, è un sollievo avere finalmente una diagnosi chiara”.

https://www.instagram.com/p/Cou_X88Jxlq/

Il post era accompagnato da un link a una dichiarazione più lunga, nella quale la famiglia continuava:

“Bruce ha sempre creduto nell’uso della sua voce nel mondo per aiutare gli altri e per sensibilizzare su questioni importanti sia pubblicamente che privatamente. Sappiamo nei nostri cuori che, se potesse oggi, vorrebbe rispondere portando l’attenzione globale e un collegamento con coloro che hanno a che fare con questa malattia debilitante e con l’impatto che essa ha su così tanti individui e sulle loro famiglie.

Bruce ha sempre trovato gioia nella vita e ha aiutato tutti quelli che conosce a fare lo stesso. Ha significato molto vedere che questo senso di cura è stato trasmesso a lui e a tutti noi. Siamo stati così commossi dall’amore che tutti voi avete condiviso per il nostro caro marito, padre e amico durante questo momento difficile. La vostra continua compassione, comprensione e rispetto ci permetteranno di aiutare Bruce a vivere una vita il più possibile piena”.

Link