SHARE

In occasione della prossima uscita nelle sale italiane di Biancaneve e il cacciatore, film che la vede protagonista insieme a Kristen Stewart e a Chris Hemsworth, cerchiamo di conoscere meglio questa bellissima attrice, che per esigenze di copione non esita ad imbruttirsi e ad ingrassare. Diventata famosissima al grande pubblico grazie al bellissimo spot Martini del 1993, dove interpreta una bella e giovane bionda che, incurante del vestito rimasto impigliato, decide lo stesso di continuare a camminare per raggiungere uno sconosciuto dal quale è rimasta stregata, facendo solamente intravedere un lato B da urlo, è sicuramente una delle più brave attrici del panorama mondiale, con anche un oscar al suo attivo.

In realtà doveva diventare una ballerina, ma un brutto incidente da giovane la fece propendere per l’attività di modella. Nel 1993 quando girò il celeberrimo spot, era da poco maggiorenne e dopo essersi trasferita a New York abbandona il mondo della moda e si tuffa nel cinema dove esplode nel 1997 nel film L’Avvocato Del Diavolo accanto ad Al Pacino e Keanu Reeves. Nonostante sia una delle donne più belle al mondo e un sex symbol riconosciuto da tutti, l’attrice sudafricana non si è mai sentita nè bella nè particolarmente sexy. L’attrice ha sempre raccontato di aver avuto un’infanzia difficile, i genitori non hanno mai avuto il tempo di seguirla e la lasciavano sempre da sola fino a metterla in collegio a 13 anni, ha anche avuto la sfortuna di vedere la morte del padre alcoolizzato per mano della madre, che si stava difendendo da una delle sue frequenti aggressioni: la legittima difesa, salvò la madre dalla prigione, ma il fatto rimase indelebile nella memoria dell’allora quindicenne Charlize. Forse proprio per questo la giovane Charlize era una ragazzina, goffa, timida e insignificante con il grande paio di occhiali che indossava per andare a scuola; pensate poi che fino all’età di undici anni non ha avuto i denti, a causa dei troppi antibiotici che le vennero somministrati per combattere l’itterizia e che le fecero marcire tutte le radici.

Insomma davvero tanti problemi culminati poi con la morte del padre che le ha condizionato anche tutta l’adolescenza, visto che l’attrice ha confidato di non aver mai avuto un vero appuntamento. Ma poi per fortuna il brutto anatroccolo si è trasformato in un bellissimo cigno è oggi è la bellissima donna che tutti possono apprezzare. La consacrazione a livello mondiale arriva nel 2004 con il film Monster, in cui interpreta la serial killer Aileen Wuornos;  per questo film Charlize vince l’ Oscar come migliore attrice, il SAG Award e il Golden Globe ed è stata la prima e unica sudafricana a vincere un premio internazionale per la recitazione. Nel film la splendida attrice  si sottoponeva ad estenuanti ore di trucco, che la facevano apparire sullo schermo imbruttita all’inverosimile ed ingrassata di ben 15 chili. I film che la vedono protagonista si susseguono e Charlize Theron diventa anche una delle dive più pagate di Hollywood; purtroppo la sua vita privata non va di pari passo con il successo nel lavoro e dopo la rottura del rapporto con il compagno storico Stuart Townsend nel 2010,  l’attrice continua ad essere single, anche se numerose voci la vogliono vicino ad Alexander Skarsgard, il cattivissimo vampiro della serie tv True Blood e anche all’attore Keanu Reaves, con il quale ha già avuto un flirt in passato.

Almeno una gioia però nella sua vita c’è: infatti nel marzo di quest’anno è diventata mamma di un bellissimo bambino di colore di nome Jackson che le riempie la vita. L’attrice, come molte altre sue celebri colleghe prima di lei, in primis Angelina Jolie, ha voluto adottare un bambino, visto che per cause naturali o per altri motivi non era ancora riuscita a diventare mamma. Alla prima di Biancaneve e il Cacciatore di Londra la bellissima attrice sudafricana si è presentata con un lungo abito nero in tulle che ben poco lasciava all’immaginazione, dimostrando di essere, come la Regina Ravenna che interpreta nel film, ancora perfetta e sexy nonostante abbia appena compiuto 37 anni. Evidentemente per certe fortunate il tempo sembra non passare, o anche se passa non lascia certamente sulla pelle i segni che invece si possono vedere chiaramente su noi povere mortali.

SHARE