Cate Blanchett: ‘Il trucco per piangere a comando? Mi tiro i peli…’

Il nuovo film di Cate Blanchett, TÁR, è ora nelle sale nazionali. Cate Blanchett sta condividendo alcuni trucchi del mestiere. Giovedì l’attrice premio Oscar è apparsa nella popolare serie YouTube Hot Ones con il conduttore Sean Evans, dove ha parlato di un trucco che le è stato insegnato per aiutare a piangere sul palco. Intorno…

Il nuovo film di Cate Blanchett, TÁR, è ora nelle sale nazionali.

Cate Blanchett sta condividendo alcuni trucchi del mestiere.

Giovedì l’attrice premio Oscar è apparsa nella popolare serie YouTube Hot Ones con il conduttore Sean Evans, dove ha parlato di un trucco che le è stato insegnato per aiutare a piangere sul palco.

Intorno al minuto 12:30 dell’episodio, in cui la Blanchett, 53 anni, ha risposto a domande sul suo lavoro e sulla sua carriera mangiando ali di pollo piccanti, l’attrice ha capito che l’uso della salsa piccante per aiutare ad aprire i dotti lacrimali è “in realtà un trucco incredibile”, mentre il conduttore Evans l’ha avvertita di “fare attenzione”.

“Un attore mi ha detto, un attore più anziano, un attore di teatro, mi ha detto ‘Sai, se hai bisogno di piangere, ti giri verso il palco e tiri i peli di una narice‘”, ha detto Blanchett al conduttore. “E funziona”.

“Ma ora so che se ti giri verso il palco, hai un po’ di salsa piccante sul dito e poi, sì, puoi recitare la tragedia greca”, ha aggiunto l’attrice di TÁR.

La Blanchett, che nel suo nuovo film interpreta la compositrice di fama mondiale Lyida Tár, ha detto a Evans durante la sua apparizione a Hot Ones che quando recita fa finta che nessuno la stia guardando.

“È il modo in cui affronto l’ansia, perché devi avere un senso di mancanza di conseguenze, capisci cosa intendo”, ha detto durante lo show. “Quindi se devi metterti in imbarazzo, e recitare è spesso imbarazzante, ti metti in imbarazzo in pubblico”.

“Devi davvero far finta che nessuno lo veda e francamente è spesso così nelle cose che faccio”, ha aggiunto la Blanchett. “Ma spero non con TÁR”.

Nel nuovo film, il personaggio di Blanchett, vincitore di un EGOT, ampiamente acclamato come un genio e un precursore per le donne nel settore, vede la sua carriera compromessa a causa di accuse di cattiva condotta sessuale.

Per rendere realistiche le numerose scene di esibizione e di prova, la Blanchett si è allenata con un coach per imparare a dirigere un’orchestra da sola, piuttosto che affidarsi a trucchi cinematografici.

“Non stavo facendo la versione di direzione d’orchestra in playback”, ha detto ridendo durante la conferenza stampa del 3 ottobre per il film al New York Film Festival.

Link