Dragon Ball Z: la battaglia degli Dei. Polemiche per il trailer italiano

dragon ballIl trailer italiano di Dragon Ball Z: la battaglia degli Dei a poche ore dalla sua pubblicazione su You Tube ha già collezionato più di 2000 visite e quasi cinquanta animati commenti degli appassionati della serie. Un risultato davvero lusinghiero se si pensa che la pellicola verrà proiettata in Italia soltanto per due giorni, l’1 e il 2 di febbraio. Molti fans lamentano la traduzione dei nomi e delle locuzioni in lingua originale, stile cartoni Mediaset, per intenderci, prendendosela soprattutto con la celebre frase Kame-Hame-Ha (una tecnica di combattimento) che diventa Onda Energetica. Si avverte anche un po’ di sconcerto per i doppiatori, quasi tutti inediti, se si esclude il ritorno dello storico Andrea Ward per Goku (alcuni però rimpiangono Paolo Torrisi).

La storia di Dragon Ball Z: la battaglia degli Dei rientra nella saga ideata da Akira Toriyama nel 1984, che nella sua strutta generale si rifà al classico cinquecentesco della letteratura cinese Il viaggio in Occidente. Questo film è la quattordicesima  produzione cinematografica basta sulla saga di Dragon Ball e l’episodio che viene raccontato ha una sua precisa collocazione all’interno della storia: racconta l’epico scontro tra Goku e Birusu, divinità della distruzione.

Dragon Ball Z: la battaglia degli Dei ha avuto uno straordinario ritorno di pubblico in patria ed è molto interessante per gli appassionati anche perché vanta la presenza dello stesso Akira Toriyama in veste di direttore creativo. All’evento della proiezione italiana è stato dedicato un piccolo sito web che potete vedere qui. Tuttavia sembra che il doppiaggio italiano farà ancora discutere parecchio. Potete farvi un’idea guardando il trailer:

No Comments Yet

Comments are closed