#BESOCIAL

Le Petit Prince: trailer internazionale per il film d'animazione

Addio – disse la volpe. – Ecco il mio segreto.  È molto semplice: non si vede bene che con il cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi.

Questa è solo una delle frasi che sono rimaste impresse nella mente e nel cuore di chi ha avuto la fortuna, da bambino, di leggere “Il Piccolo Principe”, fiaba scritta nel 1943 da Antoine de Saint-Exupéry.

Tradotta in 220 lingue, l’opera ha venduto più di 100 milioni di copie nel mondo, dati questi che la rendono uno dei libri più celebri del XX Secolo. Inoltre, le famose illustrazioni presenti nel volume, sono acquerelli dipinti dallo stesso Saint-Exupéry.

Non bisogna rilegare questa fiaba senza tempo agli scaffali delle librerie dedicati ai ragazzi perché è ben lungi dall’essere un semplice racconto per bambini. Attraverso una narrazione semplice e diretta, l’autore riesce a far riflettere, portando all’attenzione del lettore temi profondi quali la ricerca del senso della vita e l’importanza di amore e amicizia.

La storia comincia con un atterraggio di fortuna. Un pilota si trova solo, nel deserto del Sahara, e lì incontra uno strano bambino solitario. Piano piano, il bambino comincia a parlare di sé e svela all’incredulo pilota di abitare su un asteroide, animato da tre vulcani, dei quali solo uno è attivo, e da un’unica rosa vanitosa che lui cura e protegge.

Il bambino racconta del suo lungo peregrinare nell’universo e dei tanti personaggi che ha incontrato, ognuno dei quali gli ha insegnato qualcosa ma l’ha anche convinto che gli adulti siano persone strane. Giunto sulla Terra, si stupisce della sua grandezza e della quantità di persone che la abitano e, dopo aver conosciuto altri stravaganti individui, ormai pago di tanto vagabondare, decide che è ora di ripartire. Dopo aver aiutato il pilota, il bambino infine si congeda, nella speranza di tornare sul suo asteroide e di ritrovare l’amata rosa.

La trasposizione cinematografica de “Il Piccolo Principe”, debutterà nei cinema francesi il 7 ottobre 2015. Proprio in questi giorni è stato rilasciato il trailer internazionale, in lingua francese e sottotitolato in italiano, che potete ammirare qui di seguito.

“Il Piccolo Principe”, realizzato in parte in CGI e in parte in Stop Motion, è diretto da Mark Osborne (“Kung Fu Panda”, 2008). Il cast vocale americano sarà composto da alcune delle stelle più luminose del firmamento hollywoodiano: Rachel McAdams, Mackenzie Foy, James Franco, Marion Cotillard, Jeff Bridges, Benicio Del Toro, Paul Giamatti e Albert Brooks.

Per quanto riguarda i doppiatori italiani, ancora non sono trapelate notizie ma, vista la bravura dei nostri attori, sicuramente non rimarremo delusi.

Curiosità: nel 1974, Stanley Donen diresse la prima trasposizione cinematografica della fiaba che vide tra i protagonisti Bob Fosse e Gene Wilder.

#BESOCIAL