#BESOCIAL

La Warner Bros, una delle più grandi case di produzione del cinema mondiale, ha spento 90 candeline e la Casa del Cinema di Roma, ha voluto festeggiarla con una rassegna di film-simbolo.

Si inizia con un primo film intitolato “Casablanca” ed è un capolavoro diretto da Michael Curtiz con Ingrid Bergman e Humprey Bogart, in seguito ci sarà “Superman” quello storico del 1978 con Gene Hackman, Cristopher Reeve e Marlon Brando, a seguire ancora con “La Valle dell’Eden”, “Gli Spietati” e “Ben Hur”.

Barbara Salabè, presidente di Warner Bros, ha voluto esternare alcune sue considerazioni e soddisfazioni nella storia di successi che ha ottenuto la casa produttrice: “diciamo che abbiamo uno standard che ci impone l’eccellenza, ogni anno dobbiamo avere almeno un film che strizzi l’occhio a quella qualità e alla nostra storia. I mercati cambiano, e naturalmente alterniamo blockbuster popolari a film d’autore, ma il livello e il termine di paragone è sempre molto alto”.

Nei grandi successi ottenuti dalla Warner Bros di recente, è indubbiamente difficile dimenticare le grandi saghe popolari come quelle di “Harry Potter”, “Batman” e l’ultimo successo de “Lo Hobbit” e poi gli storici “L’ispettore Callaghan” e “Arma Letale”.

Mentre tra i successi italiani prodotti di recente dalla Warner Bros, abbiamo “La migliore offerta” di Giuseppe Tornatore e “Tutti contro Tutti” di Rolando Ravello. Non dimentichiamo anche “Io, loro e Lara” di Carlo Verdone e “La peggior settimana della mia vita” di Alessandro Genovesi.

#BESOCIAL