Arnold Schwarzenegger: l’abitudine che fa arrabbiare suo figlio

Iconico Arnold Schwarzenegger, come non associarlo automaticamente a Terminator? Con le sue battute “I’ll be back” o Hasta la vista, baby” rientra tra quelle cult del cinema d’azione. Ma c’è a qualcuno che non va proprio giù sentirle.

Il figlio maggiore di Arnold, Patrick Schwarzenegger (che lo ricordiamo in Il Sole a Mezzanotte), è intervenuto durante il The Kelly Clarkson Show e quando gli è stato chiesto se anche suo papà – così come la maggior parte dei cine-maniaci planetari – usa o meno le sue battute più celebri nella vita di tutti i giorni, Patrick ha replicato: «Me lo domandano tutti. Mi dicono: Ma tuo padre usa le battute dei suoi film nella vita quotidiana? Io davvero non so che dire, perché lo fa tutto il tempo. Prima di uscire da una stanza si volta e dice a me e ai miei figli: “I’ll be back”».

«Spesso capita che un bambino piccolo magari un bambino di sei anni, sia spinto dal genitore ad andare da mio padre per un autografo o qualcosa di simile. Quel ragazzino magari non ha idea di chi sia mio padre, ma lui quando lo vede inizia a recitare le sue battute. E ovviamente quel poveretto non capisce niente!».