#BESOCIAL
Christian Bale

Christian Bale in Exodus: prima immagine ufficialeDopo il già annunciato “Noah” diretto e prodotto da Darren Aronofsky (“Il Cigno Nero” , 2010) con il gladiatore Russel Crowe, arriverà “Exodus” di Ridley Scott che vedrà Christian Bale calzare i sandali che furono di Charlton Eston, ovvero quelli di Mosè.

La storia è sempre la stessa: il piccolo Mosè viene affidato amorevolmente alle acque del Nilo dalla madre che vuole salvarlo dalla mattanza dei primogeniti ebrei ordinata da Ramses I, Faraone d’Egitto. Fortuna vuole che la cesta in cui è stato adagiato finisca nei pressi del palazzo reale e venga trovata dalla figlia del suddetto benevolo Faraone. Mosè verrà così allevato insieme al futuro Ramses II, ignaro di quali siano le sue vere origini.

Divenuto adulto, recatosi in visita in un cantiere, difenderà uno schiavo israelita dalle angherie di un guardiano e in seguito, non visto, ucciderà quello stesso soldato egiziano cercando di occultarne il corpo. La voce però si spargerà tra gli oppressi e giungerà alle orecchie della corte. Mosè sarà così costretto a scappare perché braccato da Sethi I, suo padre adottivo.

Christian Bale

Dopo una serie di vicissitudini, ospitato da un ricco mercante, Mosè avrà la rivelazione che gli cambierà la vita. Mentre porta al pascolo un gregge di pecore sul monte Sinai, egli viene incantato dal prodigio di un roveto ardente (o cespuglio in fiamme che dir si voglia…), una voce tonante gli ordina di liberare il popolo d’Israele e Mosè, spinto dalla veemenza della presunta voce dell’unico Dio, decide di dedicare la sua vita alla liberazione degli israeliti, suoi fratelli di sangue.

Charlton Heston

Il cinema è sempre stato affascinato dalle vicende narrate nel Nuovo e nel Vecchio Testamento, traendone ispirazione per creare alcuni dei capolavori hollywoodiani più amati. Il più famoso e visto di tutti i tempi è stato proprio “I Dieci Comandamenti” del 1956, diretto da Cecil B. De Mille e remake del film muto omonimo del 1923, girato dallo stesso regista.

Nel lungometraggio del ’56 il protagonista, come accennato, era interpretato dal mostro sacro Charlton Heston al cui fianco recitavano altrettante leggende del cinema come Yul Brinner (Ramses), Edward G. Robinson e Yvonne De Carlo.

Exodus

Christian Bale ha ereditato un ruolo non facile ma l’ex Cavaliere Oscuro è un attore in grado di calarsi nei personaggi più disparati e certo sarà all’altezza dell’interpretazione di Heston. A dargli man forte ci saranno altrettanti bravi attori: Sigourney Weaver (“Red Lights”, 2012) , il Premio Oscar Ben Kingsley (“Ender’s Game”, 2013), John Turturro (“Gigolò per Caso”, 2013), Joel Edgerton (“Il Grande Gatsby”, 2013) e il co-protagonista della serie TV “Breaking Bad”, Aaron Paul.

L’uscita di “Exodus” nelle sale è prevista per il 5 Dicembre 2014 mentre il 16 Gennaio uscirà un altro film di Ridley Scott, “The Counselor-Il Procuratore” con Michael Fassbender e Brad Pitt.

Tra Noè e Mosè, quello che ci attende sarà un anno davvero… biblico!

#BESOCIAL