Wolverine 3: il nuovo film sarà ambientato nel futuro!

wolverine-3-nuovo-filmDelle voci di corridoio più o meno autorevoli sembrano confermare che “Wolverine 3”, la cui uscita nelle sale è prevista per il prossimo anno, sarà plasmato sulla storyline del fumetto Marvel “Vecchio Logan” (“Old Man Logan”).

La verità sembra venire a galla anche grazie al produttore Simon Kinberg, il quale, durante un’intervista a CinemaBlend, sembra confermare i nostri sospetti. Kinberg parla della possibile convergenza delle intricate linee temporali dell’universo di X-Men e, nel farlo, si lascia scappare questa chiarissima e inequivocabile frase.

“Il film di Wolverine è ambientato nel futuro”.

Non si sa quanto lontano nel futuro e la trama rimane ad oggi un mistero, ma tutto fa sembrare che le vicende di “Vecchio Logan” potranno avere una notevole influenza sulla sceneggiatura.

Delle certezze ci sono. Patrick Stewart ritornerà a interpretare Professor X, forse sostituendo Hawkeye, personaggio molto importante per la storia di “Old Man Logan”, ma i cui diritti sono di Marvel Studios e Disney. Il ritorno di Stewart fa pensare a un salto temporale di non poco conto rispetto alle vicende di “X-Men: Apocalypse”, ambientato nel 1983. Altre certezze sono che Boyd Holbrook interpreterà un cattivo indefinito e che la regia sarà di James Mangold.

La timeline del franchise è particolarmente complessa e lo shift temporale nel film del 2014 “X-Men: Days of Future Past” non aiuta affatto. Per quanto non sia chiaro come le singole storie potranno intrecciarsi, Kinberg allude proprio a questa convergenza come obiettivo finale. Questo è ciò che ha affermato il produttore.

“Spero che saremo in grado di fare un salto in avanti di qualche decade, così che possano tutti incontrarsi di nuovo, in qualche modo, in qualche tempo”.

Non ci resta che attendere!

Commenti

Non puoi lasciare commenti.