Transformers 4: Michael Bay viene aggredito sul set

transformers 4 Il noto regista e produttore cinematografico statunitense Michael Bay, autore della celeberrima saga robotica “Transformers”,  è stato aggredito sul set di Transformers 4, precisamente ad Hong Kong, da due sconosciuti (due fratelli di 27 e 28 anni) che l’hanno minacciato con forza per ottenere una sorta di pizzo ossia una cifra pari a 12,900 dollari. In seguito poiché il  regista americano si è rifiutato di pagare tale cifra, i due  uomini si sono scagliati contro aggredendolo e tirandogli anche addosso un condizionatore di aria. Successivamente i due tizi sono stati arrestati e Michael Bay ha riportato soltanto piccole escoriazioni sul lato destro del volto. Oggi, sia il regista che la casa di produzione cinematografica “Paramount” hanno voluto rilasciare determinate dichiarazioni riportate appositamente qui sotto.

 

Di seguito trovate le dichiarazioni  della Paramount e del regista Michael Bay :

Il regista Michael Bay e il cast e la troupe di Transformers: Age of Extinction hanno completato il loro primo giorno di riprese a Hong Kong il 17 ottobre dopo quattro mesi di riprese in Arizona, Utah, Texas, Michigan, Illinois e Washington dalla fine di maggio.

Contrariamente a molte informazioni errate diffuse oggi, Bay non si è fatto male durante una aggressione sul set. La produzione ha avuto un incontro piuttosto bizzarro con un uomo (apparentemente sotto effetto di stupefacenti) che girava armato di… un condizionatore. L’uomo, che aveva avvicinato precedentemente diversi altri membri della troupe, si è fiondato sul set a Quarry Bay e ha lanciato il condizionatore direttamente verso la nuca di Michael Bay. Il regista ha schivato il colpo e ha rilanciato il condizionatore verso il suo aggressore, evitando quello che sarebbe potuto diventare un incidente molto serio. Il team di sicurezza della produzione ha fermato rapidamente l’assalitore, e la polizia, che si è scontrata con due suoi accompagnatori, alla fine ha arrestato i tre uomini. Nessuno del cast e della troupe è rimasto ferito e la produzione ha continuato le riprese senza ulteriori incidenti.

Ed ecco la spiegazione di Michael Bay:

Ciao, sono Michael.

Ebbene sì, la storia che sta girando non è esattamente vera. Sì, alcuni drogati sono stati bellicosi con la mia troupe per alcune ore nella mattina del nostro primo giorno di riprese a Hong Kond. Un tizio ha infastidito qualcuno dei miei attori cercando poi di farsi dare dei soldi per smettere di far andare musica a tutto volume o di colpirci con dei mattoni.

Ciascun venditore con cui abbiamo lavorato è stato pagato una cifra corretta per l’inconveniente, ma lui voleva quattro volte quella cifra. Ho personalmente detto a lui e ai suoi amici di scordarselo, e che non ci avrebbe estorto nulla. Non ha gradito la risposta. Quindi qualche ora dopo è tornato durante le riprese, portando con sè uno split dell’aria condizionata. Si è diretto verso di me e ha cercato di spaccarmi la faccia, ma l’ho scansato, ho lanciato sul pavimento lo split e l’ho spinto via. A quel punto la security gli è saltata addosso. Ci sono volute sette persone per fermarlo. Sembrava uno zombie in World War Z con Brad Pitt – ha sollevato sette persone e ha cercato di morderli. A dirla tutta ha morso una scarpa Nike di una delle guardie. Fortunatamente era una Air Max, quella con le bolle, e quindi non si è fatto male alle dita.

A quel punto ci sono voluti quindici poliziotti di Hong Kong in assetto antisommossa per gestire questi tizi. Alla fine sono stati arrestati quattro tizi che avevano aggredito i poliziotti.

Dopo questa vicenda le riprese sono andate alla grande.

No Comments Yet

Comments are closed