The Cut è il nuovo film di Fatih Akin. Forse a Cannes (o a Venezia)

Fatih AkinDopo aver diretto il documentario Der Müll im Garten Eden (2012), Fatih Akin (Soul Kitchen, Ai confini del paradiso, La sposa turca) torna alla fiction con The Cut (2014). Il film, scritto dal regista, sceneggiatore, attore e produttore cinematografico tedesco di origini turche assieme a Mardik Martin (Toro scatenato, New York, New York, Mean Streets – Domenica in chiesa, lunedì all’inferno) è prodotto da Bombero International, Corazón International, Dorje Film, International Traders, Jordan Films, Pandora Filmproduktion e Pyramide Productions e vede nel cast Tahar Rahim (Il passato, Il principe del deserto, Il profeta), Akin Gazi (Zero Dark Thirty, Il principe del deserto) e George Georgiou (Red 2, Mamma Mia!). Attualmente in post-produzione, The Cut chiuderà una trilogia su “amore, morte e diavolo” ed esplorerà la malvagità, per il cineasta “insita dentro di noi fin dal momento in cui nasciamo. Quello che ho trovato affascinante è stato esplorare il fatto che la malvagità è un processo di transizione dalla bontà e che anche il fenomeno opposto esiste. Sono concetti molto intimamente legati l’uno all’altro.”

La pellicola uscirà in Germania il prossimo 18 settembre, ma prima potrebbe avere un’anteprima al Festival di Cannes o alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

No Comments Yet

Comments are closed