Nei sogni di Daniel Radcliffe c’è la regia

Daniel Radcliffe vuole fare il regista

Stiamo seguendo la sua parabola professionale sempre più sfolgorante, continuando a cimentarsi con ruoli ogni volta più impegnativi, ma Daniel Radcliffe sembra insaziabile e, in un’intervista a Variety, ha confessato che il suo obiettivo più grande è quello, un giorno, di sedersi dietro la macchina da presa e dirigere un film tutto suo.

“Mi piacerebbe tantissimo dirigere.” ha rivelato Radcliffe. “Lo faccio nella mia testa quando guardo all’opera altri registi. ‘No, non dirgli quello!’ Penso di essere abbastanza bravo con le persone. Parte del lavoro di un regista è sapere come attori diversi lavorino in modi diversi. Mi piacerebbe farlo.”

Molti attori sono passati dalla recitazione alla regia e anche con ottimi risultati; fulgidi esempi sono Clint Eastwood, vincitore addirittura di due Oscar (uno per Gli spietati e uno per Million Dollar Baby) e Ben Affleck, il cui ultimo lavoro, Argoha conquistato la statuetta come miglior film nell’edizione appena passata. Il sogno di Radcliffe non è poi così bizzarro, considerando inoltre che ha avuto modo di lavorare con molti registi durante la saga di Harry Potter (di cui è in cantiere uno spin-off), come Alfonso Cuaron, Mike Newell, David YatesChris Columbus.

“L’errore che vedo fare anche dai registi molto bravi è pensare che siano solo loro le menti creative sul set.” ha proseguito l’attore inglese. “E in realtà, le truccatrici non sono solo ragazze che mettono fondotinta con dei pennelli e i costumisti non sono lì solo per riparare degli strappi. Sono tutte persone immensamente creative.”

Una tale considerazione per tutti gli altri reparti creativi di un film sono sicuramente da ammirare in un aspirante regista, così come lo è un profondo apprezzamento per i classici. Radcliffe ha infatti rivelato che alcuni dei suoi film preferiti sono Il dottor Stranamore, La parola ai giurati, Arturo e Scala al paradiso.

“L’ultimo film a mandarmi fuori di testa è stato The One I Love di Charlie McDowell.” ha dichiarato Radcliffe riferendosi alla pellicola presentata al Sundance e in uscita negli Stati Uniti il 22 agosto. “Quando ho visto quel film, ho pensato: ‘Sì, questo è il tipo di film che sono interessato a fare.’ È assolutamente divertente e spaventoso come solo pochi film sanno essere.”

Con tanti impegni in agenda nelle vesti di attore, il debutto alla regia di Daniel Radcliffe non avverrà così a breve, anche se le sue intenzioni sono già chiare ovvero iniziare con un piccolo film. Nel frattempo, l’attore sarà nella commedia romantica What If, in ucita l’8 agosto negli States (e in cui appare nuovamente nudo) e sarà protagonista di Horns, previsto per questo Halloween (qui l’ultimo trailer). Tra i suoi prossimi progetti troviamo invece You Shall Know Our Velocity, Frankenstein, Tokyo Vice, College RepublicansGold (qui i dettagli di tutti i film).

No Comments Yet

Comments are closed