Scorsese e Stone al Marrakech Film Festival

Scorsese e Stone al Marrakech Film FestivalForse non sarà conosciuto come il Torino Film Festival o il Festival di Cannes, ma il Marrakech Film Festival può vantare una giura e sopratutto un’apertura straordinaria. Partiamo dalla prima: siederanno, per la valutazione dei film in concorso (15 pellicole, tra cui quella italiana “Viva la libertà”, firmata dal regista Roberto Andò), Marion Cotillard, Patricia Clarkson, Golshifteh Farahani, Paolo Sorrentino, Amat Escalante, Anurag Kashyap, Fatih Akin, Narjiss NejjarJames GrayNicolas Winding RefnTerry Gilliam Hirokazu Koreeda. Capitanati da Martin Scorsese, una giuria di tutto rispetto che si tinge anche d’azzurro con Paolo Sorrentino, regista de “La Grande Bellezza”. L’apertura invece ha visto protagonisti proprio Martin Scorsese e Sharon Stone. “E’ bello essere a casa”, le parole del famoso regista. “Il festival di Marrakech è una casa preziosa per il cinema. Basta vede che nomi ci sono in lista!”. Parole molto incoraggianti verso questa nuova tappa oramai obbligata per autori, registi e attori. Oltre alle pellicole in concorso, abbiamo un’ottima selezione di film fuori dalla competizione: “Ram-Leela”, produzione Indiana che è l’opening film risalta fra tutte e anche in questa categoria abbiamo un pezzo d’Italia con “Those Happy Years” firmato da Daniele Luchetti.

L’apertura invece si è trasformata in un tributo a Sharon Stone, con la proiezione di “Casino”, film diretto proprio da Martin Scorsese. E sono state espresse solo ottime parole nei confronti dell’attrice americana. “Sharon è brillante, libera, senza paure: una vera star. Lavorare con lei è molto stimolante”, ha dichiarato Scorsese. E la risposta della Stone non è tardata ad arrivare. “Perché sono qui? Solo due parole mi hanno convinto a prendere me e i miei figli per venire qui in Marocco: Martin Scorsese”

Che Marrakech stia diventando una tappa obbligata per il cinema, lo scopriremo solo più avanti. Ma il Marocco per ora è partito veramente forte tra giuria, film e ospiti in grado di non temere nessuno scontro con Festival per ora decisamente più importanti.

 

No Comments Yet

Comments are closed