#BESOCIAL
Valle-dell-Eden-Julie-Harris-attrice-scomparsa

Valle dell Eden Julie Harris attrice scomparsaJulie Ann Harris (Grosse Pointe Park, 2 dicembre 1925 – West Chatham, 24 agosto 2013), prima di diventare una grandissima attrice cinematografica, si fece conoscere al grande pubblico per la sua intensa attività teatrale, che la accompagnò per buona parte della sua esistenza, ben 60 anni nei quali è riuscita ad aggiudicarsi sei Tony Awards, compreso quello alla carriera ottenuto nel 2002. Spentasi all’età di 87 anni per un’insufficienza cardiaca, dopo aver sconfitto con successo e straordinario coraggio un tumore al seno nel 1980, e aver superato indenne due ictus, uno nel 2001 e l’altro nel 2010, Julie Harris ha ufficialmente debuttato sul grande schermo nel 1955, accanto al bello e dannato di Hollywood che rispondeva al nome di James Dean, interpretando la dolce e timida Abra in “La Valle dell’Eden” di Elia Kazan.

Altre sue convincenti interpretazioni sono state quelle della medium Eleanor Lance nel film horror “Gli invasati” (1963) di Robert Wise, dove un gruppo di studiosi dell’occulto decidono di dimorare per un certo periodo all’interno di un’immensa villa infestata, causa di violente morti inspiegabili, di Miss Nora Thing nella commedia surreale e grottesca “Buttati Bernardo!” (1966) di Francis Ford Coppola, dove viene criticata la tipica famiglia americana, rea di reprimere la crescita sessuale del giovane Bernardo, e di Alison Langdon nel drama-movie “Riflessi in un occhio d’oro” (1967) del regista John Huston. Ultimi suoi lavori sono stati “La nave dei dannati” (1976), “Gorilla nella nebbia” (1988), basato sulla storia vera della ricercatrice Dian Fossey (Sigourney Weaver) e “La metà oscura” (1993), tratto da un romanzo di Stephen King, narrante le vicissitudini dello scrittore Thad Beaumont (Timothy Hutton), alle prese con l’eliminazione del suo pseudonimo, George Stark, entità divenuta materiale il cui unico scopo è quello di far del male a lui e alla sua famiglia.

Infine, Julie Harris è comparsa ancora nelle serie tv “Bonanza” e “Casa Keaton“, e nel 2009, qualche anno prima della morte, in “I guardiani del faro“, una commedia romantica ambientata a Cape Cod, Massachusetts. Qui sotto eccovi qualche clip tratta dai film più rappresentativi di Julie Harris:


#BESOCIAL