Saw 10: Amanda è ancora vita? Dopo Tobin Bell anche Shawnee Smith nel cast?

Dopo l’annuncio di Tobin Bell per il nuovo Saw 10, ecco che si apra la pista di Amanda Young come la nuova Enigmista. Può essere ancora viva? Amanda Young di Saw si è trasformata da vittima a cattivo nei primi tre film: ecco perché avrebbe dovuto essere il nuovo Jigsaw dopo la morte di John.…

Dopo l’annuncio di Tobin Bell per il nuovo Saw 10, ecco che si apra la pista di Amanda Young come la nuova Enigmista. Può essere ancora viva?

Amanda Young di Saw si è trasformata da vittima a cattivo nei primi tre film: ecco perché avrebbe dovuto essere il nuovo Jigsaw dopo la morte di John.

Dopo la morte di Jigsaw, Amanda Young sarebbe dovuta diventare il cattivo principale dei film di Saw. Saw è nato da un’idea dello sceneggiatore Leigh Whannell e del regista James Wan, che avevano così tanta voglia di fare un film da poterlo girare con un budget minimo. Da qui è nata l’idea di due personaggi chiusi insieme in un bagno, ma in seguito sono riusciti a vendere la sceneggiatura e i produttori hanno coinvolto nel film attori come Cary Elwes e Danny Glover. Saw è diventato un successo folgorante nel 2004: il film è un thriller teso, abilmente costruito e con un sorprendente colpo di scena finale.

Saw non avrebbe dovuto lanciare una serie, ma non solo ha ricevuto otto sequel – tra cui Spiral di Chris Rock – ma ha dato vita a un intero sottogenere. L’originale presenta ben poco di genuinamente cruento, ma le sue trappole raccapriccianti e l’attenzione alla sofferenza avrebbero dato origine a film come Hostel o Captivity, incentrati sulla tortura. Questo movimento è generalmente respinto dalla critica, anche se film come il primo Saw o persino film della New French Extremity come Inside sono ancora molto apprezzati.

Il primo Saw introduce Amanda Young (Shawnee Smith), una tossicodipendente riformata che viene costretta da Jigsaw (alias John Kramer) a sottoporsi al famoso test della “Trappola per orsi al contrario”. Riesce a salvarsi per un pelo, ma afferma che il test di Jigsaw l’ha aiutata, anche se in seguito viene ritirata per Saw II. Il colpo di scena di questo sequel rivela che è diventata una delle apprendiste di Kramer (interpretato da Tobin Bell, che ha quasi avuto un bizzarro cameo in Spiral), ma mentre lui aveva pianificato che lei gli succedesse dopo la morte di quest’ultimo a causa del cancro, lei ha fallito il test finale ed è morta in Saw III. Tuttavia, la serie ha perso un colpo non facendola diventare il nuovo cattivo.

In un certo senso, Saw III sarebbe stato il finale perfetto della saga. Si chiude con la morte di Kramer e Amanda, ma anche da morto Jigsaw ha avuto la sua vendetta sull'”eroe” Jeff di Saw III. Il detective corrotto Hoffman (Costas Mandylor) era un altro degli studenti segreti di John ed è subentrato dopo la sua morte, ma non aveva la “moralità” contorta di Kramer ed era un semplice serial killer. Purtroppo, Hoffman non aveva il carisma e la gravitas del Jigsaw di Bell e, data la strada che il personaggio prende, la serie avrebbe dovuto fare di Amanda Young il nuovo cattivo di Saw.

L’Amanda Young di Saw aveva uno stretto legame emotivo con John, anche se era chiaro che non condivideva il suo codice morale. Sarebbe stato molto più interessante vederla intraprendere un viaggio autodistruttivo come nuovo Jigsaw e lottare per bilanciare il peso di onorare la memoria di Kramer con il proprio contorto (a volte letteralmente) senso di giustizia. Anche la sua sfida con il dottor Gordon di Elwes in Saw 3D – il “finale” originale della serie – avrebbe costituito un buon arco circolare. L’Amanda Young della Smith è uno dei personaggi meglio sviluppati del franchise di Saw, e avere un’icona femminile dell’horror a capo della serie sarebbe stata una mossa intelligente. Nel bene e nel male, si è deciso che Saw III fosse la fine del suo viaggio, ma si ha la sensazione che Amanda avesse ancora una storia da raccontare.

Non sappiamo se Amanda ritornerà nella serie, ma quel che sappiamo finora è che è morta nel terzo film, ma potrebbe tuttavia ritornare in un prequel di Saw 3 e percorrere insieme allo spettatore il rapporto di avvicinamento tra vittima e carnefice che abbiamo poi visto nel terzo film di Saw.

Link