#BESOCIAL

roberto-bolle-torino-film-festival-2016Un sinonimo di arte è sicuramente Torino Film Festival: la rassegna continua con l’arte della danza di Roberto Bolle. Questa sera il film al 34 Torino Film Festival e distribuito prossimamente da tutti i circuiti nazionale, grazie a Nexo Digital. Hai già scaricato il coupon per vederlo (quasi) gratis?

Scarica il coupon per Roberto Bolle l’arte della danza »

In anteprima questo pomeriggio alle 18, al cinema Classico, Roberto Bolle ci porterà nel magico mondo della danza, per il film in anteprima mondiale e distribuito nei maggiori circuiti cinematografici dal 21 novembre.

Roberto Bolle ha espresso il desiderio di scrivere personalmente, e in anteprima per il Tff, cosa significa per lui questo film.

«Sono felice di avere l’opportunità di portare sul grande schermo una parte così importante della mia vita: il Bolle and Friends è la mia creatura artistica. Uno spettacolo che segue la formula del gala di danza, nato più di quindici anni fa, che ho fatto crescere modellandolo sempre di più secondo i miei gusti e la mia sensibilità. Questo film è stato realizzato durante un tour estivo, per me molto importante, in cui ogni tappa ha acquisito un significato speciale: le Terme di Caracalla a Roma, con la loro maestosità, simbolo di una bellezza esaltata, l’Arena di Verona, dove lo spettacolo di danza si trasforma in un vero concerto pop e Pompei, da dove il tour è partito, luogo simbolo della bellezza e insieme della fragilità del nostro immenso patrimonio storico e artistico.

Un vero viaggio nella bellezza che si snoda tra luoghi magici e senza tempo, alla ricerca di un’unione sublime tra l’arte effimera della danza e quella sempiterna di monumenti millenari, scenografie ideali di eventi irripetibili. In questo film si racconta la vita della danza on the road, tutto quello che accade tra una tappa e l’altra, la preparazione, la scelta del programma, le lezioni prima dello spettacolo, il viaggio, le risate sul pullman, le prove, gli autografi. Uno spaccato reale della mia vita, fatta di sudore e sacrificio ma soprattutto di una enorme passione, che è la mia forza, il vero motore che mi spinge ogni giorno a dare il massimo e a superare ogni limite.

Presentare questo film al TFF mi rende particolarmente felice, viste le mie origini piemontesi e il legame profondo che ho sempre avuto con la città di Torino».

#BESOCIAL