#BESOCIAL

robert redford truth

Susciterà di sicuro grande scalpore Truth,  la prossima fatica cinematografica di Robert Redford.

L’attore americano vestirà infatti i panni di Dan Rather, il conduttore della trasmissione 60 Minutes che nel settembre 2004 venne licenziato dall’emittente televisiva CBS per aver rivolto delle gravi accuse nei confronti dell’allora presidente degli Stati Uniti George W. Bush.

In una puntata del suo show, Rather aveva rivelato il contenuto di alcuni documenti della Guardia Nazionale secondo cui Bush Junior avrebbe ricevuto dei trattamenti di favore durante il servizio prestato nel corso della guerra in Vietnam. In seguito a queste affermazioni, il presentatore fu subito accusato di mentire e rimpiazzato. Nacque quindi un vero e proprio caso che venne  chiamato Rathergate.cate blanchett truth

L’intera vicenda fu narrata in un libro, Truth and Duty: the Press, the President, and the Privilege of Power, scritto dalla giornalista e produttrice di 60 Minutes Mary Mapes (anche lei licenziata dopo lo scandalo). Nel libro, da cui è stata tratta la sceneggiatura di Truth, erano inoltre contenute pesanti critiche contro l’intera politica messa in atto da Bush durante il suo mandato.

Nel film, che sarà diretto da James Vanderbilt, Redford sarà affiancato da compagna d’eccezione, l’attrice premio Oscar Cate Blanchett che interpreterà il ruolo della Mapes. 

 

#BESOCIAL