chernobyl-russia-incidente-nucleare-2019-agosto

In Russia, lo scorso 8 Agosto, c’è stata una esplosione nel Mar Bianco: in base sottomarini atomici: 2 morti e 6 feriti.

Un nuovo incidente nucleare che fa pensare alla tragedia di Chernobyl, che questa volta riguarda una base militare di sottomarini nucleari a Severodvinsk, nella regione di Arkhangelsk. Secondo il comunicato ufficiale russo è una tragedia senza precedenti al pari di una nuova Chernobyl. L’esplosione di un motore a propulsione liquida nel corso di una prova è stata la causa scatenante dell’incendio, prosegue il ministero.

In costante monitoraggio, dalla città più vicina dell’esplosione Severodvinsk si sono rilevate livelli di radiazioni superiori di 16 volte la norma. Lo ha riferito il servizio meteo nazionale Rosgidromet, che ha misurato i livelli di radiazione nella città portuale di Severodvinsk, dopo l’esplosione verificatasi nel corso di un test su un sistema di propulsione a radionuclidi, in cui sono morte cinque persone tra specialisti dell’agenzia atomica Rosatom e funzionari del Ministero della Difesa. L’agenzia nucleare russa Rosatom ha dichiarato che nella piattaforma offshore si testavano sistemi a propulsione liquida con isotopi.

Alla popolazione sono state consegnate scatole contenenti pillole allo Iodio, unica formula di prevenzione contro il contagio provocato dalle radiazioni.

#BESOCIAL