Pay the Ghost – Nicolas Cage nel thriller sovrannaturale

Pay the Ghost - Nicolas Cage nel thriller sovrannaturaleDopo uno sviluppo travagliato, sembra che il thriller sovrannaturale “Pay the Ghost” sia finalmente pronto a decollare e Variety ha riportato che la star del film sarà nientemeno che Nicolas Cage.

La pellicola è tratta dal racconto breve di Tim Lebbon e ha inizio durante la notte di Halloween, quando il giovane figlio di una coppia scompare misteriosamente. Un anno dopo l’accaduto, la coppia comincia ad avvertire la presenza del ragazzo in modi spaventosi; una serie di terrificanti indizi li guiderà alla ricerca del figlio attraverso New York, dove riveleranno antichi segreti e scopriranno uno spirito malvagio e vendicativo.

“Pay the Ghost” venne originariamente pubblicata in “October Dreams”, una raccolta di storie ambientate nella notte di Halloween, ed è stato adocchiato dalla Midnight Kitchen Productions, che ha deciso di produrre il progetto affidando la sceneggiatura a Dan Kay. Inizialmente Dennis Iliadis (regista del remake de “L’ultima casa a sinistra” nel 2009) doveva sedersi dietro la macchina da presa, ma a oggi il progetto rimane senza regista.

Cage non è nuovo al genere horror, avendo recitato nel 2006 ne “Il prescelto” di Neil LaBute (remake dell’omonimo film del 1973 con Christopher Lee), anche lì alle prese con la scomparsa di una bambina, ma il film passò alla storia per i motivi sbagliati, venendo considerata una delle peggiori prove dell’attore, fonte di numerosi meme e parodie su internet; l’espressività e la recitazione spesso caricate dell’attore però, se ben gestite, come accadde in “Arizona Junior” dei fratelli Coen, affidando la pellicola a un regista capace, potrebbero risultare una carta vincente per un progetto sulla carta interessante per i fan dell’orrore e del sovrannaturale. Nel frattempo Cage arriverà nei cinema con “Joe”, dramma di David Gordon Green annunciato a breve nelle nostre sale, e a ottobre sarà in “Left Behind”, thriller apocalittico biblico di Vic Armstrong.

No Comments Yet

Comments are closed