Maltrattamento di animali? Polemiche su Lo Hobbit

Maltrattamento di animali? Polemiche su Lo Hobbit e altri film di HollywoodQuanto c’è di vero nell’articolo dell’Hollywood Reporter secondo cui i set de Lo Hobbit – Un viaggio inaspettato, La Vita di Pi, War Horse e di Quell’idiota di nostro fratello sarebbero stati il teatro di incresciosi maltrattamenti animali? L’articolo è uscito nei giorni scorsi e ha immediatamente sollevato accese polemiche, soprattutto perché mette in dubbio l’operato della Aha (American Human Association), l’associazione americana che si occupa ufficialmente da più di settant’anni di vigilare sulle condizioni di vita degli animali e dei minori coinvolti nelle produzioni statunitensi televisive e cinematografiche. La Aha, che nel 2012 aveva denunciato pesanti irregolarità rispetto alle condizioni di ventisette animali che sarebbero deceduti proprio sul set de Lo Hobbit, ha prontamente diffuso un comunicato stampa smentendo l’articolo e sottolineando il suo costante impegno nella tutela animale. Questo però non ha impedito che l’articolo dell’Hollywood Reporter sia stato citato da numerosi altri mezzi di comunicazione a livello internazionale, facendo scoppiare un vero e proprio caso giornalistico. Secondo l’Aha l’episodio de Lo Hobbit è isolato, e si tratta peraltro di un fatto avvenuto fuori della sua giurisdizione, in quanto le riprese non sono state effettuate negli Stati Uniti. Per quanto riguarda le altre produzioni citate la Aha afferma che il cane deceduto durante le riprese di Quell’idiota di nostro fratello sarebbe stato malato di cancro, mentre il cavallo morto sul set di War Horse in realtà sarebbe deceduto durante il trasporto, cioè in fase di post produzione, e comunque per cause naturali, secondo il medico veterinario che lo ha esaminato. Nulla si dettaglia invece nel comunicato Aha per La Vita di Pi, che però è stata girata interamente fuori dagli Stati Uniti e dunque non ricade nella giurisdizione di questa associazione. In ogni caso l’articolo dell’Hollywood Reporter ha avuto il merito di attirare l’attenzione internazionale sul benessere degli animali coinvolti nelle grandi produzioni. E l’interesse dell’opinione pubblica potrebbe aiutare a fare chiarezza in tempi rapidi.

 foto by Hobbit Film & Cutureslap

No Comments Yet

Comments are closed