La Star di Stranger Things Caleb McLaughlin parla degli abusi razziali subiti dopo le prime apparizioni

Caleb McLaughlin ha parlato degli abusi razziali subiti all’inizio delle sue apparizioni in Stranger Things e di come ciò lo abbia influenzato. Nonostante Hollywood abbia fatto molta strada per quanto riguarda la rappresentazione dei gruppi minoritari, il razzismo a cui molti attori neri e asiatici sono sottoposti sta diventando quasi qualcosa di normale per il…

Caleb McLaughlin ha parlato degli abusi razziali subiti all’inizio delle sue apparizioni in Stranger Things e di come ciò lo abbia influenzato.

Nonostante Hollywood abbia fatto molta strada per quanto riguarda la rappresentazione dei gruppi minoritari, il razzismo a cui molti attori neri e asiatici sono sottoposti sta diventando quasi qualcosa di normale per il modo in cui ci si aspetta che gli attori assumano determinati ruoli. Una star che forse non era preparata ad affrontare un simile contraccolpo è stata la star di Stranger Things, Caleb McLaughlin, che ha recentemente raccontato le esperienze vissute all’inizio del suo ruolo e come queste lo abbiano segnato.

Sebbene Stranger Things sia diventato uno dei più grandi show di Netflix, l’attenzione che ne deriva non è sempre positiva. Per McLaughlin, la sua introduzione alla fama ha incluso l’essere sottoposto al tipo di razzismo che il suo personaggio Lucas ha affrontato nell’ultima stagione, e per il giovane attore è stato un periodo di confusione. Durante una sessione di domande e risposte all’Heroes Comic Con Belgium, l’attore ha dichiarato:

“È stato sicuramente un pedaggio per me da giovane. Al mio primo Comic-Con, alcune persone non si sono messe in fila perché ero nera. Alcuni mi hanno detto: ‘Oh, non volevo stare nella tua fila perché sei stata cattiva con Undici [Millie Bobby Brown]’. I miei genitori hanno dovuto dire: “È la triste verità, ma è perché sei il bambino nero della serie”. Ho pensato: “È assurdo! Poiché sono nata con questa bellissima pelle color cioccolato, non sono amata, ma è per questo che con la mia piattaforma voglio diffondere positività e amore perché non voglio restituire l’odio alle persone che lo danno a me”.

Link