jk-simmons-kong-skull-islandIniziano ad emergere i primi particolari su Kong: Skull Island, il film che narrerà le origini di King Kong, il gorilla più famoso del grande schermo.

La pellicola sarà infatti ambientata nel 1971 e girata in parte a Sumatra, l’isola dove il gigantesco primate verrà trovato da un gruppo di esploratori, ed in parte a Detroit.

A rivelarlo è stato J. K. Simmons nel corso di un’intervista con Josh Horowitz di MTV.

L’attore si è detto molto entusiasta di poter lavorare nella città americana affermando che: “E’ ambientato nella Detroit del ’71, dove sono cresciuto. Gireremo in città durante la stagione del baseball, così potrò andare a vedere i Tigers! Ci sono un sacco di cose che mi piacciono in questo film.”

Simmons ha avuto anche parole di elogio per il regista Jordan Vogt-Roberts, definendolo appassionato e lucido sul progetto. Secondo quanto rivelato durante l’intervista, pare sia stato proprio l’incontro con Roberts, oltre che con lo sceneggiatore John Gatins e il co-protagonista Tom Hiddleston, a convincerlo ad abbracciare il progetto.

Ma, come vi avevamo già annunciato, J. K. Simmons (fresco di Golden Globe e candidato agli Oscar per Whiplash) e Tom Hiddleston potrebbero essere affiancati da un altro nome di spicco. Si tratta di Michael Keaton (anche lui premiato con un Golden Globe e nominato agli Oscar), la cui partecipazione potrebbe però essere compromessa a causa di un altro progetto riguardante l’impero dei fast food.

Staremo a vedere come andrà a finire. Una cosa possiamo dirvela con certezza, Kong: Skull Island uscirà a marzo del 2017.

#BESOCIAL